Preoccupata dai capelli che cadono come le foglie d’Autunno? Vediamo insieme quali sono le cause, ma soprattutto i rimedi per combattere e prevenire questo fenomeno.

caduta-capelli-donne-cause-rimedi

La caduta dei capelli è una questione che affligge e accomuna uomini e donne e si intensifica maggiormente in Autunno, quando sembra quasi seguire il ciclo della  Natura. Comunque, se i nostri cari amici uomini sembrano aver imparato a convivere con il problema, noi donne non ci diamo per sconfitte e le proviamo tutte, alla ricerca della causa oscura che si trova all’origine della caduta e della formula magica per debellarla!

Iniziamo col dire che la caduta dei capelli, nelle donne può avere diverse cause: dall’inquinamento ambientale, allo stress, ai disordini ormonali (per esempio, disfunzioni della tiroide), passando per cure mediche con farmaci troppo aggressivi e carenze di ferro accentuate da un’alimentazione non proprio equilibrata, se non del tutto scorretta (vedi diete da fame nella speranza di dimagrimenti miracolosi in un lampo!).

A seconda della natura del nostro problema ci sarà un rimedio ad hoc, che, attenzione, ridurrà certamente la caduta ma non la fermerà del tutto, perché comunque fa parte del normale ciclo di vita del capello. I rimedi come vedremo tra poco in dettaglio, possono andare da lozioni locali ad integratori alimentari, a veri e propri farmaci o semplicemente, nel caso di stress, attendere pazientemente che il disturbo svanisca da solo così come è iniziato.

Vedremo anche come l’alimentazione giochi un ruolo fondamentale nell’insorgenza, ma anche nella risoluzione del problema della caduta.

Cause:

  • carenza di ferro: sicuramente è la prima e più importante da considerare, perché noi donne per via del ciclo mestruale siamo già in partenza maggiormente predisposte a fenomeni di anemia, anche in seguito ad importanti perdite di sangue durante il parto;
  • stress magari accentuato dall’abbassamento delle difese immunitarie che si registra soprattutto nei cambi di stagione (ecco perché il fenomeno di accentua in Autunno! n.d.r.);
  • disordini ormonali, dovuti a disfunzioni della tiroide;
  • utilizzo di cosmetici per capelli (lacche e tinture) troppo aggressivi;
  • deficit di sostanze nutritive, in seguito ad alimentazione non equilibrata, a diete drastiche oppure all’allattamento;
  • problema genetico, ovvero ereditato dai nostri genitori ed in questo caso di parla di alopecia androgenetica femminile, che si manifesta come un diradamento dei capelli dovuto molto probabilmente all’azione degli androgeni, ormoni maschili, solitamente presenti in maniera minore che negli uomini, ma che, a volte con la menopausa, tendono ad aumentare.

Rimedi:

  • attenuazione spontanea della caduta: se il fenomeno della caduta è associato a semplice stress o a cambiamenti ormonali temporanei come può essere una gravidanza;
  • lozioni: ce ne sono di specifiche e abbastanza efficaci, da utilizzare quando la caduta è dovuta maggiormente a fattori ereditari;
  • integratori di ferro: se il problema è dovuto all’anemia o ad una carenza di ferro, si possono assumere degli integratori per eliminare il disturbo;
  • farmaci per la tiroide: nel caso in cui la caduta sia associata ad un problema di ipotiroidismo, il medico può prescrivere dei farmaci appositi;
  • alimentazione sana ed equilibrata: se la caduta dei capelli insorge  in seguito ad una perdita di peso importante, potrebbe nascondere problemi di ben altra natura, come anoressia o bulimia, che devono essere tempestivamente e opportunamente trattati;
  • rimedi naturali: molto efficaci contro la caduta dei capelli sono le radici di Actea racemosa o l’Angelica sinensis, in quanto contengono fitoestrogeni che aiutano a ristabilire l’equilibrio ormonale oppure l’estratto di Miglio dorato e quello di Eleuterococco, molto utili nell’aiutare l’organismo a superare stati di debilitazione.

Prodotti-anticaduta-capelli

Cura dei capelli:

  • lavate i capelli con shampoo adatto al vostro tipo di capello, avendo cura di massaggiare con la punta delle dita il cuoio capelluto, stimolando la microcircolazione per favorire la ricrescita;
  • applicate sempre un balsamo protettivo;
  • risciacquate abbondantemente, in modo da eliminare tutti i residui di sapone o balsamo;
  • tamponate i capelli con un asciugamano e quindi procedete alla piega con il phon, meglio se non troppo caldo;
  • spazzolate i capelli solo quando sono asciutti, per evitare di strapparli.

Alimentazione contro la caduta dei capelli, vediamo quali sostanze non dovrebbero mai mancare quotidianamente:

  • vitamine del gruppo B, come la B6 e la B12 (si trovano nei cereali, nel lievito di birra e nel tuorlo d’uovo), che aiutano a rinforzare la base del capello; sali minerali specifici, quali il ferro, lo zinco e il calcio; aminoacidi;
  • vitamine antiossidanti, come la vitamina A, la C e la E, che mantengono la pelle elastica al punto giusto;
  • carboidrati integrali e dei cereali, che facilitano lo stoccaggio, nel nostro organismo, di tutte le sostanze nutritive che ingeriamo;
  • alternare il consumo di carni bianche e rosse e mangiare pesce, almeno un paio di volte alla settimana;
  • evitare o quanto meno ridurre gli eccessi di cibi ricchi di grassi, aumentando il consumo di quelli ricchi di vitamine (ad esempio, la frutta);
  • eliminare il fumo.

alimentazione-capelli-caduta

Per quanto riguarda i tanti luoghi comuni legati alla caduta dei capelli, occorre fare un distinguo tra le verità e i falsi miti: ad esempio è falso che tagliare spesso i capelli li fa crescere più velocemente, in quanto è stato dimostrato che non esiste un legame tra questi due elementi.

Invece è vero che la meditazione, facilitando il rilassamento fisico e mentale, aiuta a non perdere i capelli; come è vero che fare troppo sport fa cadere i capelli, in quanto l’eccesso di attività sportiva, fa aumentare la quantità di androgeni, stimolando così i meccanismi ormonali che provocano la caduta.