Dal genio del regista premio Oscar Danny Boyle e dall’estro di Richard Curtis, padre di Love Actually e Notting Hill, arriva sul grande schermo Yesterday, una divertente commedia rock sulla musica, i sogni, l’amicizia e l’amore. Dal 26 settembre al cinema distribuito da Universal Pictures

Yesterday trama trailer recensioneAvete mai provato ad immaginare un mondo senza alcune delle icone musicali, letterarie e food che hanno in qualche modo segnato il tempo in cui viviamo? Come sarebbe stato il mondo senza i Beatles, gli Oasis, Harry Potter, le sigarette e la Coca Cola? Beh è proprio questa l’input da cui parte, Yesterday, la divertentissima commedia romantica e musicale che segna il ritorno del regista premio Oscar Danny Boyle (The Millionaire, Steve Jobs, Train Spotting, T2), per la prima volta insieme al genio indiscusso della commedia romantica: lo sceneggiatore Richard Curtis (Quattro Matrimoni e un Funerale, Love Actually, Notting Hill).

Protagonista della pellicola è Jack Malik (Himesh Patel), giovane cantautore che vive in una sperduta cittadina inglese sul mare, il cui sogno di diventare famoso sta man mano sfumando dietro a performance incolori in locali sconosciuti, nonostante il suo grande impegno e il sostegno della sua migliore amica d’infanzia e “manager” Ellie (Lily James). Ma Jack non sa che la sua vita sta per cambiare grazie ad uno strano incidente contro un autobus, durante uno misterioso blackout globale durato solo 12 secondi. Investito dall’autobus, Jack si risveglia in ospedale con qualche dente in meno, un po’ di ferite e la scioccante e incredibile scoperta che i Beatles non sono mai esistiti… Lui è l’unica persona che se ne ricorda! Così dopo un primo momento di incredulità, decide di cavalcare l’onda iniziando a suonare e cantare alcuni dei loro più grandi successi, Yesterday, In My Life, Back in the USSR, Penny Lane, Eleanor Rigby, Strawberry Fields Forever, The Long and Winding Road, Here Comes the Sun, While My Guitar Gently Weeps, Hey Jude, Help!, All You Need Is Love, incantando tutti quelli che lo ascoltano tra cui Ed Sheeran. È proprio quest’ultimo che offre la prima grande opportunità a Jack: fare l’apertura ad un suo concerto. Qui viene adocchiato da Debra (Kate McKinnon), l’agente americana di Sheeran che ne intuisce il potenziale e decide di lanciarlo. E come in una bellissima favola moderna il nostro eroe diventa in pochissimo tempo una star di fama mondiale. Ma come in tutte le favole, l’imprevedibile è sempre in agguato e così Jack si troverà a dover sceglier tra la vita dei suoi e l’unica persona che ha sempre creduto in lui e che l’ha sempre amato: Ellie.

E così la strana coppia Boyle-Curtis ha dato vita ad una piacevolissima commedia ben confezionata e curata fin nel minimo dettaglio, in grado non solo di intrattenere lo spettatore, ma di regalargli una girandola di emozioni sulle note delle stupende canzoni dei Beatles, presentate in una nuova versione. Infatti nella sua ora e mezza Yesterday, ci parla di musica, amore, amicizia, facendoci ridere di gusto, muovere i piedi, cantare, commuovere, stupire (soprattutto in una scena che non vi spoilero per non rovinarvi la visione del film) e sognare, così che alla fine ci si alza dalla poltrona col cuore e la testa un po’ più leggeri. Ma d’altronde conoscendo la meticolosità di Boyle e la brillante comicità di Curtis non poteva essere altrimenti. Ottima anche la fotografia e la scelta del cast che dà grande risalto alla vena comica della sceneggiatura. Probabilmente non verrà giudicato un filmone dai “benpensanti”, ma lo scopo del cinema è anche quello di farci sognare e divertire, distogliendoci per qualche ora dalla pesantezza della routine quotidiana. Personalmente l’ho trovato molto bello, quindi ve lo consiglio caldamente per una serata senza pensieri insieme a qualcuno che vi faccia stare bene! Buon film e buona vita…