Dopo il successo di pubblico e botteghino di “Shaun, vita da pecora – Il Film”, domani, giovedì 26 settembre, torna in sala la pecora più cool del cinema con una nuova avventura, diretta da Richard Phelan e Will Becher e distribuita in Italia da Koch Media: Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon – Il Film. Trama, trailer e recensione in anteprima

Shaun vita da pecora: Farmageddon recensioneProdotto in partnership da AARDMAN ANIMATIONS e STUDIOCANAL arriva il 26 settembre al cinema la nuova divertente avventura di Shaun, la pecora più birichina e amata del piccolo e grande schermo: Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon. In cui troveremo la tranquilla cittadina di Mossingham sconvolta dall’arrivo niente meno che degli UFO e il nostro ribelle amico Shaun alle prese con qualcuno più discolo di lui e oltretutto proveniente da un’altra galassia. Trattasi di LU-LA (chiamata così in omaggio al 50° Anniversario dell’allunaggio, che si è celebrato a luglio di quest’anno), una piccola extraterrestre che si è schiantata con la sua navicella spaziale proprio vicino alla fattoria di Mossy Bottom. Ovviamente Shaun non si lascerà scappare l’occasione di imbarcarsi in una nuova avventura e farà l’impossibile per aiutare LU-LA a tornare sul suo pianeta, affrontando anche una misteriosa agenzia governativa intenzionata a catturare la piccola aliena.

Shaun, Vita da Pecora: Farmageddon, non è e non vuole essere il sequel del primo film, ma un’avventura tutta nuova e diversa che racchiude in sé l’evoluzione sia di Shaun che del suo mondo. Infatti qui lo troviamo alle prese con ciò che è al di fuori della sua fattoria: quello high tech dell’associazione governativa che vuole catturare LU-LA e quello extraterrestre da dove quest’ultima proviene. Facendo di questa storia l’avventura più grande che Shaun abbia mai vissuto. Un’esperienza che lo porterà a crescere e responsabilizzarsi, perché dovrà occuparsi della piccola aliena, molto simile a lui nel modo pasticcione e testardo di comportarsi. Tutto il film di fatto ruota intorno al rapporto tra Shaun e LU-LA, parlando così di amicizia, di accoglienza, diversità e di responsabilità, attraverso il linguaggio universale delle immagini facilmente fruibile dai bambini.

Trattandosi di un film di fantascienza non mancano gli elementi che caratterizzano il genere quali cerchi nel grano, organizzazioni governative top secret, il villain di turno, robot, gadget e congegni strani alla Man in Black. Con riferimenti e citazioni ai grandi classici degli anni ’80 e tante divertentissime gag che lo rendono piacevole sia per i grandi che per i più piccini.

Quindi se volete passare un pomeriggio stellare all’insegna del divertimento e della spensieratezza andate al cinema dal 26 settembre a vedere Shaun vita da pecora: Farmageddon.