Sbarcano giovedì 25 luglio nei cinema italiani gli agenti di Men In Black – International, spin-off della celebre saga del 1997, diretto da Felix Gary Gray, prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Trama, trailer e recensione in anteprima

Men In Black - International recensione, trama, trailerDopo aver aperto in maniera spettacolare, venerdì scorso, il Giffoni Film Festival, con “un’invasione aliena” che ha illuminato il cielo della valle di Giffoni con un sorprendente ‘Drone Show’, unico nel suo genere e mai realizzato prima per il lancio di un film in Italia, Men In Black – International, diretto da Felix Gary Gray, arriva oggi giovedì 25 luglio al cinema, prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia in 550 copie.

Spin-off della celebre saga Men In Black nata nel 1997, il nuovo capitolo vede l’agente H (Chris Hemsworth), alle prese con un grave pericolo: una talpa si nasconde nella sede di Londra dei Men in Black. H sicuramente è l’agente più indicato per un compito così delicato, visto oltretutto che qualche anno prima aveva salvato la Terra da una pericolosa minaccia aliena, ma a causa del suo temperamento ribelle e della sua arroganza leggendaria, High T (Liam Neeson), direttore della sede inglese, decide di affiancargli l’agente M (Tessa Thomspon), nuova arrivata, fortemente caldeggiata dall’agente O (Emma Thompson), capo della sede di New York. A convincere O a metterla a disposizione per la delicata missione, la grande caparbietà della ragazza decisa, sin da bambina, quando aveva avuto un incontro ravvicinato con i misteriosi Uomini in Nero e dei visitatori provenienti da un altro pianeta, a ritrovarli per potersi unire a loro. Ecco finalmente la grande occasione per poter dimostrare di essere all’altezza di far parte dei Men in Black.

Nonostante il cambio di mano dietro la macchina da presa, F. Cary Gray (Fast&Furious 8) al posto di Barry Sonnenfeld e un cast completamente rinnovato, i cultori della saga saranno contenti di sapere che Men in Black – International, mantiene tutti gli ingredienti chiave degli illustri predecessori: azione, effetti speciali, fantascienza, humor. E se da una parte questo potrebbe essere un punto a suo favore, dall’altra non riesce a convincere totalmente proprio per la mancanza di elementi realmente innovativi che avrebbero potuto rilanciare, a distanza di così tanti anni, l’amato franchise.

Il divertimento e i colpi di scena non mancano, anche se a volte appaiono un po’ prevedibili e tiepidini, ma d’altronde la coppia Chris Hemsworth/Tessa Thompson, funziona ma non ha gli stessi tempi comici di quella formata da Will Smith e Tommy Lee Jones. Come funzionano bene gli inserimenti nel cast di Liam Neeson e di una strepitosa Emma Thompson, che riesce ad essere credibile anche quando parla di alieni. Il risultato è una pellicola a metà tra la fantascienza e la commedia, che, senza grandi pretese, riesce comunque ad intrattenere lo spettatore con simpatica leggerezza. Adatto ad un pubblico di tutte le età, Men in Black – International è perfetto per una serata estiva da passare senza pensieri!