Se cerchi un piatto gustoso e scenografico per far colpo sui tuoi ospiti ecco la ricetta tradizionale per fare in casa gli spaghetti al nero di seppia. Uno dei primi piatti di pesce made in Italy più apprezzati nel mondo!

Spaghetti al nero di seppia: la ricetta tradizionaleGli spaghetti al nero di seppia sono un primo piatto di pesce bello da vedere e ottimo da mangiare, ideale da servire in tavola quando si ha un’occasione importante e si vuole fare assolutamente bella figura.

La ricetta, come vedrai, è facile e richiede pochi ingredienti, tra cui ovviamente l’inchiostro delle seppie, per cui sarebbe meglio acquistarle fresche, ma se preferisci quelle già pulite oppure congelate, niente paura perché l’inchiostro può essere acquistato a parte (anche su Amazon cliccando QUI).

Fuoco ai fornelli, passiamo alla ricetta 😉

RICETTA DEGLI SPAGHETTI AL NERO DI SEPPIA

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 35 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti per 4 persone

  • 800 gr di seppie con la loro sacca
  • 400 gr di spaghetti
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 2 spicchi di aglio
  • prezzemolo fresco q.b.
  • olio extra vergine di oliva
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.

PREPARAZIONE

  • Pulisci le seppie fresche, rimuovendo con delicatezza la loro sacca e mettila da parte.
  • Taglia le seppie a striscioline o a pezzetti.
  • Metti a bollire abbondante acqua salata per cuocere gli spaghetti.
  • In una padella fai dorare gli spicchi di aglio in qualche cucchiaio di olio evo.
  • Quindi vera nella padella anche le seppie e lascia cuocere.
  • Dopo 10 minuti sfuma le seppie con del vino bianco secco per renderle più gustose.
  • Una volta che il vino sarà evaporato, incorpora alle seppie le sacche del nero facendo un po’ di pressione col cucchiaio per far uscire l’inchiostro.
  • Scola gli spaghetti e falli saltare in padella con il sugo al nero di seppia e le seppioline.
  • Completa il piatto del prezzemolo fresco.

Per rendere i tuoi spaghetti al nero di seppia più gustosi puoi aggiungere del peperoncino, o la scorza di mezzo limone grattugiata a crudo sul piatto finito. E come accompagnamento porta in tavola un ottimo vino bianco freddo tipo la Falanghina, o i Grillo di Sicilia, o se preferisci le bollicine un Prosecco Millesimato Brut.

Buon appetito!