Recensione e tutte le news sulla nuova serie fantasy di Rai 1, Sirene, direttamente dalla conferenza stampa tenutasi al Roof garden dell’Hotel Bernini Bristol di Piazza Barberini a Roma

Muti, Calzone, Tantucci, Bellè, Franzese (Sirene)

L’avreste mai creduto possibile, le sirene a Napoli?! Ebbene si questi misteriosi personaggi fantastici sono approdati nella splendida città partenopea, grazie alla nuova serie TV targata Rai in onda da stasera alle 21.20 ogni giovedì per 6 puntate su Rai 1. Affascinata dal tema e curiosa di vedere cosa ci terrà compagnia in queste serate autunnali, sono andata a vedere in anteprima i primi due episodi per poi sentire in conferenza stampa dalla viva voce del cast sia tecnico che artistico le loro impressioni su Sirene.

Ad assistere alla proiezione al cinema Barberini, anche 200 ragazzi del Giffoni Experience, a testimonianza del fatto che anche la prima rete della Rai ha iniziato un percorso di svecchiamento volto ad allargare la propria platea di spettatori.

A differenza delle ultime serie che hanno popolato la prima serata di Rai 1, l’ideatore di Sirene, il regista Ivan Cotroneo, ha introdotto l’aspetto fantasy, che sono sicura sarà apprezzato anche dal grande pubblico in quanto va semplicemente ad aggiungere un po’ di magia alla storia che riesce a coniugare i toni leggeri della commedia con alcuni temi estremamente delicati e attuali come il bullismo, l’integrazione sociale e la millenaria “battaglia tra i sessi”.

La trama

Infatti al centro della vicenda ben quattro sirene che arrivano a Napoli alla disperata ricerca di Ares, il tritone promesso sposo di una di loro, la giovane Yara, che stanco di sopportarle è fuggito dal mare per rifugiarsi proprio nella splendida città partenopea. Le quattro donne però sono convinte che in realtà Ares sia stato rapito, perché nel loro mondo è risaputo che nessun abitante del mare riuscirebbe a vivere sulla terraferma di sua spontanea volontà.

Inizia così per le quattro sirene una missione di salvataggio, durante la quale Yara si imbatterà in Salvatore (Luca Argentero), un uomo gentile in cerca del vero amore. Grazie a lui Yara scoprirà che Ares, desideroso di diventare un umano a tutto gli effetti, è diventato Gegé de Simone, pallanuotista, celebrità della serie B.

La conferenza stampa

A presentare la serie insieme all’eccezionale cast, il direttore di Rai Fiction Tinni Andreatta, che ha descritto la nuova nata come “Un mondo nuovo filtrato dalla nostra cultura mescolando fantasy e commedia sentimentale. Una storia che punta i riflettori sull’antica battaglia tra uomini e donne, toccando anche tante altre tematiche attuali e importanti come l’accettazione del diverso e l’inclusione. A fare da sfondo alla vicenda una Napoli diversa, segreta, che attraverso l’occhio delle Sirene assumerà un ruolo del tutto nuovo“.

Su questo nuovo progetto televisivo e sul fatto di averlo girato a Napoli è intervenuto anche Luca Argentero, sottolineando, come per lui sia stata un’esperienza altamente sfidante, perché l’ha portato a calarsi in una realtà, quella di Napoli, molto diversa da quella di Torino, sua città natale. Questo gli ha permesso di approfondire la conoscenza di questa splendida città e di comprendere quanto il dialetto napoletano sia lo specchio di come i napoletani vivano la vita ad un livello più profondo di come può fare uno del Nord. “…è come se il loro modo di parlare riflettesse il modo di vivere […] nonostante la loro vita sia più difficile“.

Nel cast della serie ritroveremo anche Maria Pia Calzone (Donna Imma di Gomorra, è Marica), Valentina Bellè (Yara), Ornella Muti (Ingrid), Denise Tantucci (Irene), Rosy Franzese (Daria), Michele Morrone (Ares), Carmine Gargiulo (Massimiliano Gallo), Patrizia Cocozza (Monica Nappo), Stefania Maldini (Teresa Saponangelo), Elena (Andrea Lia Domizio), Francesca Salvi (Lorena Cacciatore), Michele De Cicco (Vincenzo Crea), Antonio Cocozza (Yuri Gagliucci), Silvia De Angelis (Fabrizia Sacchi) e Andrea Coppola (Andrea Renzi).

Il resto lo lascio scoprire a voi da stasera alle 21.20 su Rai 1 con Sirene… Buona visione!