Gli animali domestici oltre a farci compagnia, sono dei preziosi alleati del nostro benessere psico-fisico, non a caso che negli ultimi anni la Pet therapy sta prendendo sempre più piede anche in Italia come coadiuvante delle terapie tradizionali nel trattamento di pazienti affetti da varie patologie.

pet-therapy-cane-gatto-

Il termine pet therapy (zooterapia) è di origine anglosassone, coniato negli anni ’60 dallo psichiatra infantile Boris Levinson, per indicare una terapia dolce, basata sull’interazione uomo-animale, impiegata per affiancare le terapie tradizionali nel trattamento di pazienti affetti da varie patologie, con lo scopo di facilitare l’approccio medico e terapeutico soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea.

Ma oltre ad essere validi alleati di terapie mediche, i comuni animali domestici come cani, gatti e pesci rossi, possono migliorare umore e salute nella vita di tutti i giorni, tanto che è stato dimostrato che prendersi cura di un animale domestico può anche aiutare a vivere più a lungo.

I nostri piccoli amici possono alleviare il peso della solitudine, ridurre lo stress, promuovere l‘interazione sociale, incoraggiare l’esercizio fisico e la giocosità, donando amore incondizionato e affetto, e negli ultimi anni studi scientifici hanno scoperto che i proprietari di animali domestici oltre ad avere meno probabilità di soffrire di depressione rispetto alle persone che non ne hanno, hanno anche la pressione sanguigna più bassa in situazioni di stress e livelli più bassi di trigliceridi e di colesterolo (indicatori di malattie cardiache).

Inoltre, giocando con un animale domestico si elevano i livelli di serotonina e dopamina, sostanze che donano al nostro corpo calma e relax.

Addirittura si è riscontrato che chi possiede animali se colpito da attacco di cuore, sopravvive più a lungo rispetto a chi non ne ha.

pet therapy

Per trarre beneficio dalla pet therapy non è necessario possedere un cane o un gatto, anche un pesce rosso può andare bene, infatti è stato dimostrato che guardare i pesci in un acquario può aiutare a ridurre la tensione muscolare e la frequenza cardiaca.
Uno dei motivi di questi effetti terapeutici è che gli animali soddisfano il bisogno umano del contatto fisico; anche i criminali in prigione hanno mostrato cambiamenti nel loro comportamento dopo aver interagito con animali, magari sperimentando l’affetto reciproco per la prima volta.

Accarezzare, prendersi cura, coccolare, o comunque toccare un animale può svolgere un ruolo importante nel prevenire/curare i sintomi di depressione, stress, disturbi bipolari e ansia, facendoci adottare uno stile di vita più sano, in quanto avere in casa un animale comporta inevitabilmente:

  1. aumento dell’esercizio fisico: camminare per portare a passeggio il cane, andare a cavallo, o semplicemente inseguire un gattino sono modi divertenti per inserire del sano movimento nelle vostre abitudini quotidiane;
  2. allontanare la solitudine: prendersi cura di un animale può aiutare a sentirsi utile e voluto, distogliendo l’attenzione dai problemi, soprattutto se si vive da soli;
  3. incontrare nuove persone: gli animali domestici possono essere un grande lubrificante sociale per i loro proprietari, infatti i possessori di cani spesso si fermano e parlano tra loro mentre sono a passeggio con il proprio cane, e ancora possono incontrare nuove persone nei negozi di animali, club e corsi di formazione;
  4. riduzione dell’ansia: la compagnia di un animale, come un cane, contribuisce ad alleviare l’ansia, e ad aumentare la fiducia in se stessi e il coraggio di affrontare il mondo esterno.

Anche i bambini traggono benefici dalla pet therapy, infatti studi recenti hanno dimostrato che i bambini che crescono con animali hanno meno rischi di sviluppare allergie e asma, imparano ad essere più responsabili ed empatici e a risentire di meno dell’ansia da separazione quando la mamma e il papà si assentano per qualsiasi motivo.

cani e bambini pet therapy

Gli studi hanno anche dimostrato che gli animali domestici possono contribuire a calmare i bambini iperattivi o troppo aggressivi; aiutare l’apprendimento stimolando la loro immaginazione e curiosità e quindi la pet therapy può essere usato come coadiuvante nel trattamento dei disturbi di apprendimento.

Imparare a cavalcare un cavallo può contribuire a elevare l’autostima dei bambini disabili, mettendoli su un piano più paritario rispetto ai bambini che non hanno disabilità.

In conclusione si è visto che le persone che hanno animali domestici tendono ad essere più felici, più indipendenti, e si sentono più sicuri rispetto a quelli senza animali domestici, e i benefici sono maggiori quando si sceglie un animale che ha bisogni compatibili con il nostro stile di vita, quindi prima di prenderne uno riflettete bene su quale animale è più adatto a voi!