Filippo Laterza ha portato con la sua collezione Opera Orientale sulle passerelle di Altaroma un caleidoscopio di costumi e culture differenti in equilibrio perfetto tra innovazione e tradizione, naturalezza e artificio. Eccovene un piccolo assaggio!

opera orientale filippo laterza altaromaLo scorso 25 gennaio lo stilista Filippo Laterza ha portato sulle passerelle del Guido Reni District in occasione di Altaroma, un prezioso tassello del suo viaggio creativo ispirato alla “Via della Seta” con la splendida collezione haute couture S/S 2018 Opera Orientale.

Conoscendo bene la mia passione per la moda e l’arte, sapete che non potevo assolutamente mancare ad uno degli appuntamenti più attesi della kermesse fashion romana. E quindi eccomi qui a raccontarvi attraverso le splendide immagini degli abiti di Laterza quella che più che una semplice collezione di moda è un vero e proprio cammino fra culture e tradizioni, fra diversi stili e differenti visioni dell’arte, dove si fondono innovazione e tradizione, spontaneità e artificio.

Gli abiti diventano quadri in cui tagli e volumi di alta sartoria si fondono con la pittura del cuore “Liampu” dei protagonisti dell’Opera di Pechino ad impreziosire abiti, cappe e gonne.

E a proposito di culture diverse, dall’Oriente ci si sposta nel Regno Unito con un’altra parte della collezione di Laterza ispirata da un suo viaggio al castello di Cardiff e Highgrove garden, che ha influenzato la creazione di nuovi tessuti in cui i disegni Principe di Galles si fondono con le rose antiche inglesi e tutti i fiori del meraviglioso giardino. Troviamo anche preziosi broccati e fil coupé, che con speciali armature e le tecniche del taglio dei fili di slegatura riescono a disegnare fiori e ghirlande che danno l’impressione di essere tridimensionali.

Una collezione ricca di jacquard, broccati in lurex double-face, fil-coupè, tessuti devorè e dettagli ricamati a mano che vanta pregiati macramè francesi uniti a velour di seta wet effect, preziose douchesse e velour stampate con i disegni dell’opera cinese realizzati dall’azienda Seride in Italia. A dare movimento agli abiti dell’Opera Orientale di Filippo Laterza hanno concorso anche gli impalpabili pizzi con dettagli lurex e splendidi giochi di frange in seta realizzati dall’azienda Isabel Blasco.