È arrivato il 13 settembre nelle sale italiane, distribuito da Videa, New York Academy – Freedance, il travolgente dance movie che celebra la danza, sequel del già noto New York Academy. Trama, trailer e recensione

New York Academy - Freedance“Quando cala il buio e si apre il sipario, il silenzio inonda il teatro e il suo potere è quello di fermare il tempo, l’artista sul palcoscenico ed il pubblico in sala, insieme per lo stesso motivo, attendere che il miracolo abbia inizio”. Tutto resta sospeso finché non si sente la prima nota, poi un fiume di emozioni in piena ci travolge trascinandoci verso il sogno… Questo è per me il potere della danza e della musica e lo è anche per il regista americano Michael Damian, che ha fatto di questo film un inno alle emozioni. New York Academy – Freedance celebra l’infinito ottimismo e l’energia della giovinezza, la determinazione che spinge i giovani a rialzarsi e ad insistere per realizzare i propri sogni, a combattere, a rischiare, o meglio ad osare.

Nel mondo del lavoro spesso capita di passare inosservati, di non riuscire a mostrare tutto quello che si vorrebbe, di perdete fiducia in se stessi o di non trovare nessuno che ci supporti ed incoraggi, ma la fortuna premia gli audaci.

Proprio quando sembra tutto perduto, è quello il momento della scelta, tutto intorno a noi assume una forma diversa, una nuova e chiara visione delle cose, che ci predisporrà all’arrivo della fortuita coincidenza che bisognerà soltanto seguire…

Essa si mostra sotto forme  a noi sconosciute e nel caso di New York Academy – Freedance, come impercettibili incidenti che hanno incastrato i destini dei nostri giovani protagonisti e dato vita ai loro sogni.

Barlow e Charlie sono due giovani aspiranti artisti: ballerina lei, talentuoso pianista lui. La loro vita cambia improvvisamente quando vengono presi nel cast del tour internazionale del più atteso show dance newyorchese da Zander Raines, famoso ed affascinante coreografo dagli occhi di ghiaccio, ma ovviamente non vi racconterò come…

In New York Academy – Freedance sono la passione, l’amicizia, gli amori  a dare il ritmo al film oltre alle spettacolari coreografie e potenti composizioni musicali che accompagnano oltre sessanta ballerini provenienti da Londra, Parigi e New York.

Lo straordinario cast è composto da attori professionisti provenienti dal mondo della danza e della musica che vi lasceranno a bocca aperta. Assisterete alle prove per il grande show e sentirete i loro brividi sulla vostra pelle. Vi sembrerà quasi di far parte dello spettacolo e allo stesso tempo di goderne da spettatori.

Gli incontri, gli innamoramenti, le delusioni e le sorprese sono le note di questa pellicola.

New York Academy è la speranza di cui i giovani necessitano per credere ancora in un sistema meritocratico,  per amare le proprie passioni e farne una professione.

L’amore che in questo film vediamo nascere tra la danza e la musica rappresenta il connubio perfetto: l’una necessita dell’altra per dare vita al proprio corpo, scatenando nei protagonisti passioni che facilmente diventeranno anche le nostre.

A dare l’spirazione al regista per questo film, pensato insieme alla moglie Janee, è stata proprio la loro grande storia d’amore come coppia e come artisti. Infatti Michael Damian musicista e Janee Damian ballerina in New York Academy, raccontano se stessi, regalando agli spettatori una parte molto intima ed importante della loro vita, delle loro esperienze, della loro carriera, mettendo a nudo le emozioni di un tempo. Una unione iniziata in giovane età e che dura ancora oggi.

Due mondi che si fondono e danno vita ad un capolavoro interpretato dai talentuosi Juliet Doherty e Harry Jarvis. E di cui non vi racconterò altro per non rovinarvi l’incanto, invitandovi ad andarlo a vedere lasciandovi travolgere dalle emozioni e stupire dalla bravura di questi giovani artisti. Entrate anche voi nel sogno… e che inizi lo spettacolo!