Venezia 75 non è stata solo splendidi film ma anche tanta moda e glamour sullo stellare Red Carpet che ho commentato insieme a chi di look da star davvero se ne intende: l’hairstylist Roberto Carminati

red carpet venezia 75

Naomi Watts, Lady Gaga, Carolina Crescentini, Dakota Johnson, Matilde Gioli, Ana Moya Calzado

Devo dire carissime amiche e carissimi amici che secondo me questa 75esima edizione della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia è stata davvero speciale. Sia per la presentazione di tanti splendidi film che ci faranno sognare e riflettere nei prossimi mesi, che per i look da favola o stravaganti che le protagoniste dello star system hanno portato sul Red Carpet del Lido.

Tanti outfit davvero per tutti i gusti accompagnati da altrettante pettinature, che ho voluto commentare con il famoso hairstylist Roberto Carminati, mostrandovi quelli che ci hanno colpito di più.

E a proposito di Carminati, partiamo proprio dalle acconciature andando a scoprire a chi il nostro Roberto, ovviamente per gioco, ha assegnato il Leone d’Oro.

Alto, basso, bump, finto spettinato: il Leone d’Oro tra le acconciature va sicuramente allo Chignon, che si conferma protagonista assoluto del Red Carpet di Venezia 75. E non poteva che essere così, perché visto il suo indubbio fascino evergreen, è sempre l’acconciatura più gettonata dalle Celebrità nazionali e internazionali sia per i Red Carpet che per le manifestazioni e gli Eventi più Glam.

“È la mia acconciatura preferita – afferma Carminati – le declinazioni e lo stile nello chignon sono oltretutto il mio cavallo di battaglia (vedi il mio progetto Style & Image realizzato per la nostra compagnia di bandiera Alitalia), perché le sue peculiarità sempre interpretabili, sono e diventano un perfetto complemento di un’eleganza senza tempo. Lo chignon infatti, non subisce l’effetto dei trend stilistici, li crea. Posso affermare senza ombra di dubbio che nel mondo delle acconciature è il Re dello stile. Perché permette a chi lo realizza di ottenere la definizione e la perfezione del “Raccolto” e a chi lo indossa l’esaltazione della bellezza. Inoltre la sua interpretazione strutturata e destrutturata è anche in grado di esaltare il colore dei capelli. Lasciato morbido (destrutturato) ad incorniciare il viso, consente di apprezzare il colore e le nuance dei capelli stessi. Chignon che tra parentesi ha spopolato anche a Noto al matrimonio più “cliccato” dell’anno, quello dei The Ferragnez.”

“Per quanto riguarda i colori dei capelli – continua Carminati – il Leone d’Oro va al Bronde 3D di Natalie Portman. E a proposito di colori se non avete ancora deciso quello dei vostri capelli per la prossima stagione fredda devo dire che le star che hanno calcato il Red Carpet di Venezia 75 ha dato sfoggio di tutte le tonalità più di tendenza. Colori metallici e saturi che andranno dal biondo stile Lady Gaga al caldo Bronde di Natalie Portman fino al Brunette per chi ama tonalità più scure.”

E dulcis in fundo una veloce carrellata dei vestiti che hanno maggiormente attirato la mia attenzione e quella di Roberto.

  • Cate Blanchett in Armani Privé

  • Lady Gaga in Valentino
  • Natalie Portman in Gucci
  • Eugenia Silva in Armani Privé
  • Emma Stone in Louis Vuitton
  • Naomi Watts in Armani Privé
  • Georgina Rodriguez in Twinset
  • Dakota Johnson in Christian Dior
  • Claire Foy in Valentino
  • Nicole Macchi in Robert Abi Nader