Cominciare una nuova vita dopo i 50 si può: lo dimostra anche il cinema con bellissimi film sull’argomento non da ultimo Le Ereditiere di Marcello Martinessi. Ecco a tale proposito otto storie di Donne over 50 da vedere assolutamente!

donne over 50 le ereditiereL’uscita in questi giorni nelle sale con Lucky Red de Le Ereditiere di Marcello Martinessi, una pellicola intensa ed emozionante pluripremiata al 68° Festival internazionale di Berlino (l’Orso d’Argento per la Miglior Attrice per Ana Brun, il premio Alfred Bauer e con il premio Fipresci della critica internazionale), ha senza dubbio riacceso l’attenzione sulla possibilità per le donne over 50 di riscattarsi e rimettersi in gioco.

Infatti il film di Martinessi, racconta di Chela e Chiquita, due donne over 50 discendenti da famiglie agiate, che si vedono costrette dopo un tracollo finanziario a vendere un po’ alla volta i beni ereditati. Le due convivono da oltre trent’anni e quando Chiquita viene arrestata con un’accusa di frode, Chela è costretta ad affrontare una nuova realtà e a rimboccarsi le maniche. Al punto da improvvisarsi tassista per un gruppetto di anziane signore benestanti. Nel corso di questa sua nuova vita, Chela incontra Angy, molto più giovane di lei, con cui stabilisce un rapporto molto speciale. Inizia così la sua personalissima e intima rivoluzione.

Una storia che vuole ricordare alle donne che non è mai troppo tardi per ricominciare neanche dopo i 50. Basta guardarsi intorno per accorgersi che oggi una donna a 50 anni è nel pieno della vita, tanto da non dimostrare nemmeno l’età che ha, quindi perché non rimettersi in gioco se ci si accorge che la strada che si è intrapresa non è quella giusta? Come dimostra anche tanta filmografia dedicata all’argomento e a tale proposito noi di Lifestyle made in Italy abbiamo scelto, oltre a Le Ereditiere, altri otto film di successo sulla stessa tematica che vi consigliamo caldamente:

  1. Irina Palm
    Regia: Sam Garbarski
    Cast: Marianne Faithfull, Miki Manojlovic
    Anno: 2007
    Sinossi: Siamo nelle campagne attorno a Londra. Maggie ha un nipotino gravemente ammalato e in procinto di morire. Solo un’operazione in Australia può salvarlo ma i genitori non hanno il denaro necessario per il viaggio. Maggie va nella capitale a cercare lavoro ma per lei, donna sulla sessantina, non ci sono offerte. Decide allora di tentare con una proposta di assunzione come hostess. La prestazione però non è quello che lei, ingenuamente, crede. Dovrà masturbare i clienti di un locale porno i quali non avranno la possibilità di vederla. La donna, pensando alla salvezza del nipote, accetta nonostante tutto. Affinerà a tal punto la propria abilità nel ‘lavoro’ da diventare la mano più richiesta dai clienti, che faranno la fila per ‘Irina Palm’.
  2. Potiche – La bella statuina
    Regia: François Ozon
    Cast: Catherine Deneuve, Gérard Depardieu, Fabrice Luchini
    Anno: 2010
    Sinossi: Suzanne è la moglie borghese e casalinga di un facoltoso industriale, sgradevole in famiglia e impopolare presso i suoi operai. Sequestrato durante uno sciopero dai suoi esacerbati dipendenti, Robert Pujol viene rilasciato grazie all’intercessione della moglie e all’intervento di Babin, deputato comunista e vecchio amante di Suzanne. Liberato ma infartuato, Robert è costretto al ricovero e ad affidare l’azienda e la responsabilità di negoziare coi sindacati alla sua svagata consorte. Dietro la scrivania e con sorpresa di tutti, Suzanne si rivela capace di corrispondere le rivendicazioni operaie e di rilanciare l’attività aziendale. Le fanno corona i due figli e Babin, che riprende a corteggiarla. Il rientro di Robert complicherà la vita ritrovata di Suzanne, decisa a non cedere il passo e a procedere oltre.
  3. Gloria
    Regia: Sebastian Lelio
    Cast: Paulina Garcìa, Sergio Hernandez
    Anno: 2013
    Sinossi: Divorziata da anni con due figli ormai adulti, un nipote e un vicino molesto, Gloria cerca un nuovo equilibrio in feste, eventi serali e discoteche nelle quali poter incontrare qualcuno della propria età, un nuovo fidanzato. Quando però sembra averlo trovato questi si rivela inaffidabile, misterioso e poco propenso a tener fede a quel che dice.
  4. Per amor vostro
    Regia: Giuseppe M. Gaudino
    Cast: Valeria Golino, Massimiliano Gallo
    Anno: 2015
    Sinossi: Anna, madre di tre figli, vive da quarant’anni nel suo angolo d’inferno. E’ stata una bambina spavalda e sfortunata, è oggi una donna generosa e fin troppo tollerante. Prigioniera dei doveri, della famiglia. Confortata da “anime poverelle” del sottosuolo, in realtà circondata da molti demoni, reali e immaginari. E da un cielo, che quando si affaccia a scrutarlo diventa, al suo sguardo, sempre più nero.
  5. Assolo
    Regia: Laura Morante
    Cast: Laura Morante, Marco Giallini, Carolina Crescentini
    Anno: 2016
    Sinossi: Flavia è una cinquantenne con due matrimoni finiti alle spalle e due figli grandi che la trovano “antica”. Insicura e velleitaria, come si autodefinisce, è incapace di rendersi autonoma dagli ex mariti e dalle loro seconde mogli, che considera molto più risolte di lei. Per dare una direzione alla sua vita si rivolge ad una psicologa cui racconta qualcosa di tutti meno che di se stessa. Riuscirà Flavia a mettersi alla guida della propria esistenza a prescindere dai suoi rapporti con gli uomini, dal suo complesso di inferiorità nei confronti delle donne, e dalla sua “sessualità repressa”?
  6. Florence
    Regia: Stephen Frears
    Cast: Meryl Streep, Hugh Grant
    Anno: 2016
    Sinossi: New York, 1944. Florence Foster Jenkins è una melomane facoltosa che si crede dotata per il canto. Fiaccata da una malattia che cova dietro le perle e nella penombra della sua stanza, Florence decide di perfezionare il suo ‘talento’ con un maestro compiacente. Perché marito ed entourage hanno deciso di tacitare la sua mediocrità. Cantare per Florence non è un capriccio ma una terapia che le permette di vivere pienamente, ricacciando i fantasmi. Ma quello che doveva essere un trastullo colto per apprendere il repertorio classico, diventa il desiderio incontenibile di trovare un palcoscenico. Maestro e consorte si prestano al gioco e l’accompagnano, uno al piano, l’altro in attesa dietro le quinte, sulle tavole celebri della Carnegie Hall. Nella speranza che il concerto non volga in fiasco.
  7. La vita possibile
    Regia: Ivano De Matteo
    Cast: Valeria Golino, Margherita Buy
    Anno: 2016
    Sinossi: Anna abbandona la sua abitazione romana insieme al figlio tredicenne Valerio per sfuggire a un marito violento che la tormenta, e che le denunce e le diffide non sono riuscite a tenere a bada. La donna si rifugia a Torino nel microscopico appartamento soppalcato di Carla, attrice teatrale squattrinata ma ricca di entusiasmo, assai generosa nell’accogliere a braccia aperte l’amica in difficoltà. A Torino Anna cerca lavoro e una vita sicura per sé e per suo figlio, ma Valerio patisce la lontananza dal padre e dagli amici romani e cerca di alleviare la propria solitudine accompagnandosi a due stranieri (come lui): una prostituta dell’est che potrebbe essere sua sorella maggiore e un ristoratore francese ex calciatore e, dicono, ex carcerato.
  8. 50 Primavere
    Regia:
    Blandine Lenoir
    Cast: Agnès Jaoui, Thibault de Montalembert
    Anno: 2017
    Sinossi: Aurore è una donna sulla cinquantina che fa la cameriera ed è separata dal marito da cui ha avuto due figlie di cui una è incinta. Nel momento in cui perde il lavoro apprende anche di stare per diventare nonna. Questi due eventi la mandano in crisi: vede troppi anni dietro di sé. Casualmente però incontra un amore di gioventù e pensa di poter ricominciare. Non è però così semplice