Una mamma per amica: siamo tutte un po' Gilmore GirlsAlzi la mano chi non conosce le Gilmore Girls!! Probabilmente le mani alzate saranno ben poche! Gilmore Girls (conosciuto in Italia con il titolo Una mamma per amica) è una serie televisiva statunitense, nata dalla mente fervida di Amy Sherman-Palladino, tramessa negli Stati Uniti tra il 2000 ed il 2007 ed ha per protagoniste Lauren Graham (Lorelai Gilmore) ed Alexis Bledel (Rory Gilmore), madre e figlia unite da un profondo e speciale legame.

La produzione, composta da 157 episodi suddivisi in otto stagioni, ha ricevuto diversi premi e nomination ed è stata inserita nella lista dei 100 migliori telefilm della rivista Time nel 2007. Un’ultima stagione di Una mamma per amica, avente per titolo “Di nuovo insieme”, composta da 4 episodi in una sorta di revival di 10 anni dopo, è stata distribuita il 25 novembre 2016 da Netflix.

La serie, ambientata nell’immaginaria e pittoresca cittadina di Stars Hollow, narra le vicende di Lorelai, proveniente da una famiglia borghese e destinata a frequentare le scuole migliori, la quale rimane incinta a 16 anni, distruggendo in un attimo tutte le aspettative che i suoi orgogliosissimi genitori, Emily (Kelly Bishop) e Richard (il compianto Edward Herrmann) avevano riposto in lei. Anziché accettare l’aiuto della famiglia (che avrebbe previsto il controllo totale sulla sua vita e su quella della sua bambina), Lorelai sceglie la strada dell’indipendenza, trovando lavoro come cameriera in un Hotel, nel quale farà poi carriera, arrivando a dirigerlo e crescendo da sola la piccola Rory.

Tutto questo provoca una spaccatura nel rapporto con la sua famiglia di origine, che è uno dei fili conduttori della serie; Lorelai si riavvicina in qualche modo ai suoi genitori per necessità, in quanto non in grado di provvedere alle spese necessarie per il costosissimo liceo al quale Rory è stata ammessa, ma questa richiesta avrà come conseguenza un nuovo tentativo di controllo da parte di Emily e Richard sulle vite di Lorelai e Rory, con l’obbligo delle “cene del venerdì”. I nonni, diventano quindi per loro una presenza costante e, pur con la loro invadenza, dimostrano il loro infinito amore verso la figlia e la nipote, finendo con l’essere considerati due fondamentali pilastri nelle loro vite.

Le vicissitudini delle due protagoniste di Una mamma per amica, si snodano anche attraverso le loro relazioni sentimentali. Lorelai, piuttosto inquieta e spaventata dal cambiamento che un legame importante possa provocare nella sua vita, passa da una relazione all’altra, trovandosi anche vicinissima alle nozze con un’insegnante della figlia Sullo sfondo, le due figure maschili per lei di riferimento: Christopher, il padre di Rory (David Sutcliffe), ragazzo mai cresciuto ed in costante attesa di “un cenno” da parte di Lorelai per costruire con lei una vera famiglia e con la quale sembrerà anche riuscirsi nella settima stagione e Luke (Scott Patterson), burbero proprietario della tavola calda nella quale madre e figlia mangiano ogni giorno, da sempre presente nelle loro vite e da sempre silenziosamente innamorato di Lorelai, il quale, tra mille difficoltà, alla fine avrà la meglio nel suo cuore.

Rory risulta essere più assennata nelle faccende di cuore di quanto non lo sia la madre. Vive il suo primo amore con Dean (Jared Padalecki), con serietà e semplicità e con la stessa naturalezza si renderà in seguito conto di non essere più innamorata di lui perché il suo cuore ha iniziato a battere per Jess (Milo Ventimiglia), scapestrato nipote di Luke che compie un eccellente percorso di maturazione; da ragazzo problematico e perennemente arrabbiato con il mondo ad uomo che ha trovato la sua strada nella scrittura e che resta nel tempo, per Rory, una costante guida, anche quando il sentimento tra i due finisce.

Fondamentali nella serie anche i rapporti di amicizia. Come quello tra Lorelai e Sookie (Melissa McCarthy), sua socia in affari e quello tra Rory e la sua amica di infanzia Lane (Keiko Agena), nonché quello tra Rory e Paris (Liza Weil), rivale indiscussa nei primi anni di college e grande amica negli anni successivi.

Una mamma per amica regala, a chi come me l’ha seguita (e ne continua a rivedere le puntate), spensieratezza e allegria; i dialoghi tra i protagonisti sempre brillanti e mai volgari, sono ricchi di umorismo e di interessanti citazioni, sia cinematografiche che musicali. I temi trattati, che spaziano dall’amicizia all’amore, dal passaggio dall’età adolescenziale all’età adulta, dalla distanza generazionale alle relazioni familiari, offrono diversi spunti di riflessione.

A chi è mamma, la figura di Lorelai, volitiva e testarda  può insegnare ad affrontare con entusiasmo e positività anche le situazioni più difficili che la vita riserva. Rory è apparentemente la figlia che tutte noi vorremmo avere; determinata, studiosa, seria è tra le due, come viene definita in un episodio da Luke, “quella con i piedi più per terra”. In realtà, nelle ultime stagioni e nelle quattro puntate del revival, vedrà un’evoluzione in negativo del suo personaggio, tra amori sbagliati, un interruzione degli studi universitari (poi portati a compimento) ed una vita professionale mai decollata, con il relativo contorno di frustrazione che ne consegue. Un percorso di vita che ognuno di noi o dei nostri figli potrebbe ritrovarsi suo malgrado a seguire.

Alle poche che non hanno mai visto Una mamma per amica, ne consiglio la visione dell’intera serie al più presto! E se avete una figlia, seguitela con lei! Ne potrebbero derivare dei divertenti momenti madre/figlia (la richiesta più frequente della mia bambina, 8 anni, è: ”Andiamo a guardare le vetrine come Rory e Lorelai?”) e dei suggerimenti su come gestire affrontare il vostro rapporto con lei al meglio.

Perché, come dico sempre alla mia bimba e alle mie amiche che hanno figlie:

“Siamo tutte un po’ Lorelai e Rory!”