Alimentazione, Primo Soccorso e Vaccini, questi i temi al centro della nuova e innovativa APP SOS BIMBI. Disponibile gratuitamente dal 24 maggio per tutti i dispositivi Android e iOS

Ideata e promossa dalla Fondazione Onlus “Parole di Lulù (nata nel 2010 per volontà di Shirin Amini e Niccolò Fabi) con la collaborazione per lo sviluppo tecnologico di A-Tono Onlus, la App SOS BIMBI nasce dall’esigenza dei genitori di essere informati su aspetti riguardanti il primo soccorso infantile. Ovviamente l’applicazione non si pone come sostituta del medico pediatra, ma come valido strumento di supporto in caso di bisogno.

SOS BIMBI, presentata lo scorso 24 maggio presso il Ministero della Salute, è disponibile gratuitamente su tutti i dispositivi Android e iOS e si presenta come uno strumento per fugare alcuni dubbi, ricercare e avere informazioni sulla salute dei bambini o segnalare luoghi indispensabili in caso di emergenza, come farmacie aperte e ospedali di zona. Tutto in una sola app e a portata di clic.

I suoi contenuti scientifici redatti dai medici dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, del “Policlinico Agostino Gemelli” di Roma e dell’ospedale “U.O.” di Pediatria di Modica, provincia di Ragusa con la supervisione della Società italiana di Pediatria (Sip), sono presentati nell’interfaccia con una lista di sezioni da poter consultare a seconda dell’esigenza:

  • PRONTO SOCCORSO: vengono illustrati una serie di interventi tempestivi in caso di traumi, colpi di sole, presenza di corpi estranei nelle vie aeree e altre emergenze per cui è indicato rivolgersi al pronto soccorso.
    Sezione curata dalla dottoressa Rachele Cunsolo dell’ospedale l’U.O. di Pediatria di Modica (RG).
  • DISTURBI COMUNI: in questa sezione è possibile trovare schede informative inerenti a disturbi non da pronto soccorso, come coliche, stipsi, mal di denti ecc.
    Sezione curata dai dottor Valentina Giorgio, Giovanni Barone, Federica Brancato, Michele Capozza, Alessandro Gambacorta, Giuseppina Mancini, Francesco Proli e Cinzia Ricci del Policlinico Universitario A. Gemelli.
  • MINIGUIDA: sulla lettura delle etichette dei prodotti di uso comune per bambini come salviettine umidificate, creme solari, dentifrici ecc.
    Sezione curata dalla blogger Maria Rita Corda e visionata dalla dottoressa Rachele Cunsolo.
  • RICETTE: qui sono raccolte ricette di pasti speciali studiati ad hoc per venire incontro ai gusti del bimbo.
    Sezione curata dalla chef Caterina De Biase.
  • ALLATTAMENTO E SVEZZAMENTO: in questa sezione si trovano consigli per nutrire il bambino, uno di quegli argomenti che fa sempre sorgere tantissimi dubbi e domande a tutta la famiglia.
    Sezione curata dalla dottoressa Rachele Cunsolo dell’ospedale l’U.O. di Pediatria di Modica (RG).
  • VACCINI: sicuramente uno degli argomenti più caldi degli ultimi mesi. In questa sezione redatta interamente dal professor Villani, attuale presidente della Società Italiana di Pediatria, potrete leggere cosa fare e perché è buona regola attivare la profilassi.
    Sezione curata dalla dottoressa Elena Bozzola con la supervisione del professor Alberto Villani, rispettivamente ospedale Bambino Gesù e presidente SIP (Società Italiana di Pediatria).
  • VIDEO: in questa sezione il Dottor Matteo De Nardo dell’ospedale Bambin Gesù mostra le tecniche di “Disostruzione neonato e bambino”, “Massaggio cardiaco neonato e bambino” seguendo le indicazioni della dottoressa Bozzola.
  • TROVA FACILE: attraverso le parole chiave associate ai sintomi avvertiti dal bimbo, l’App troverà le malattie correlate alla ricerca.

Inoltre SOS Bimbi, attraverso la geolocalizzazione, consente di trovare la farmacia o l’ospedale più vicino. E per renderla ancora più family friendly, come direbbero i nostri amici a stelle e strisce, la blogger di settore, Maria Rita Corda, ha rivisto alcuni contenuti per renderli appetibili e semplici, mentre la chef Caterina De Biase ha fatto dono di alcune delle sue ricette studiate per i più piccini e già gustate dai bimbi del Giardino di Lulù.

Il tutto per essere il più possibile vicino ai genitori in quello che da sempre è il mestiere più importante e difficile, che richiede scelte continue e grandi responsabilità!