Trama e Booktrailer di “A tutto gas e senza freni. Gigi Villoresi: amori e dolori di un mito tra Maserati, Ferrari e Lancia” il nuovo romanzo di Valerio Villoresi, da ottobre 2022 in libreria per Edizioni Minerva

A tutto gas e senza freni di Valerio Villoresi BooktrailerÈ stato rilasciato lo scorso 15 giugno 2022, realizzato da Checkmate Communication – Advertising & Marketing, il booktrailer di “A tutto gas e senza freni”, il nuovo romanzo dello scrittore e giornalista Valerio Villoresi in uscita il prossimo ottobre in libreria edito da Edizioni Minerva. Sempre dal 15 giugno è possibile preordinare il romanzo sul sito di Minerva cliccando a questo link: www.minervaedizioni.com.

LA TRAMA

Gigi anziano, nella Casa di Riposo della Gioia e del Sole a Modena, racconta la sua vita alla donna che ama. Ora è povero e infermo, sulla sedia a rotelle “meccanizzata” regalatogli dal giovane collega Michael Schumacher, ma è felice perché ha vissuto la sua vita sempre al massimo, ben consapevole che “la paura del pericolo è cento volte più temibile dello stesso pericolo”. Già per due volte Campione d’Italia assoluto, nel 1950 passa alla Ferrari in contemporanea con la nascita della Formula 1. Nel 1954 inizia per il campione una nuova avventura con la Lancia D50 fino all’incidente in cui muore l’amico e collega Ascari. L’ultima vittoria è al volante di una Lancia Aurelia GT nel 1958 al Rally dell’Acropoli.

IL BOOKTRAILER

Sempre molto dubbiosi noi lettori poco amanti del genere automobilistico nell’avvicinarci a un romanzo che così palesemente parrebbe non parlare d’altro. Ma con grandissima sorpresa, possiamo dirvi che questa storia non è la mera cronaca della vita di un uomo ricordato solo per le sue grandi imprese, bensì è un romanzo nel quale la vita del protagonista e quella di tutti coloro vi ruotano incontro, si fondono in un turbinio di emozioni lunghe una vita intera. Amore, passione e famiglia sono i pilastri intorno ai quali ruotano vittorie, delusioni e perdite. Un libro era il miglior modo per lasciare al mondo memoria di tutto questo. Pagina dopo pagina, curva dopo curva. Dall’infanzia di un bambino con gli occhi sognanti e con in mano una piccola automobile fino all’uomo che tutti ricordano, ma con lo sguardo rivolto al passato. Un passato ricco di storie da raccontare a tutto gas e senza freni…

Ma perché realizzare un booktrailer e perché svilupparlo in modo così diverso dal comune?

Lo scrittore risponde che una storia così umanamente coinvolgente e dai ritmi adrenalinici meritava di arrivare al pubblico anche in altro modo. Laddove la parola racconta, l’immagine sussurra e la musica avvolge. Nasce così l’idea di un trailer vero e proprio, che vuole anticipare, in un format dal gusto tutto cinematografico, l’essenza della storia che ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio lungometraggio che racconta vittorie, passioni e timori del grande pilota automobilistico Luigi Villoresi.

Ciò che meglio racconta la vita di un uomo divenuto eroe, è la memoria della donna che pazientemente e coraggiosamente è rimasta al suo fianco fino all’ultima corsa, quella della vita, tenace e sensibile compagna di viaggio.

Il booktrailer di “A tutto gas e senza freni” sussurra allo spettatore, attraverso la voce narrante di Marinetta Martucci, cosa aspettarsi dal libro, trasportandolo subito in un contesto familiare, attraverso una prima sequenza che ritrae la città di Modena vista dall’alto, in una calda e soleggiata giornata di Agosto, proprio come suggerisce l’ambientazione del libro. Per poi entrare intimamente nella vita del protagonista, che viene vissuta e raccontata attraverso gli occhi di Angela, compagna di Gigi, che con orgoglio e malinconia, ricorda le imprese di un campione, ma soprattutto di un uomo, con le sue fragilità e lo sguardo diretto verso grandi sogni.

Conferire potenza comunicativa a un personaggio non protagonista del libro, è stata una scelta narrativa audace, ma visionaria. La figura di Angela è determinante. Un collante all’interno di una società da sempre ambivalente tra passione e carriera, tra famiglia e successo, tra sogni e rinunce. Concretizzare tutto questo attraverso una voce narrante femminile che ci accompagna per tutta la sequenza, ha permesso un trait d’union tra spettatore e personaggio, nel quale ogni donna può riconoscersi. Il punto di vista femminile in una storia tutta al maschile ha permesso alla narrazione di prendere una strada introspettiva e delicata, ma non per questo meno grintosa.

Non è stato infatti trascurato l’aspetto competitivo e la suspense della gara, che attraverso sequenze ritmiche e inquadrature di impatto, lasciano percepire l’incantesimo che pervade un pilota nei momenti topici del suo compiere.

Il booktrailer, punta dritto al cuore dello spettatore, toccando le più intime corde emotive del pilota e dell’uomo, la cui silhouette è solo elegantemente accennata, così da dare ampio spazio alla forza delle sue imprese e all’immaginazione del pubblico, che ricorda, si immedesima e sogna. L’uso di ombre o di figure poco palesi all’interno delle sequenze sono dunque una scelta stilistica estetica ma soprattutto introspettiva.

L’iperbolizzazione dell’ombra, che trionfa nella danza della scena centrale del trailer, di uso comune nel cinema espressionista, sviluppa una retorica dell’immagine dando corpo all’interiorità dell’io narrante. Immagini, suoni e testo si fondono attraverso un messaggio metapoetico, portandoci su una pista lunga un’emozione, verso il trionfo di un mito.

Il booktrailer – “A tutto gas e senza freni”, non è il racconto della storia di un uomo, ma quello di un uomo fatto di storie.

Un libro assolutamente da leggere, un trailer assolutamente da guardare!