Trama, trailer e recensione di “Dieci minuti”, un’intrigante storia di rinascita personale, a tinte gialle, che vede alla regia la celebre Maria Sole Tognazzi a dirigere un cast davvero eccezionale tra cui Barbara Ronchi, Fotinì Peluso e Margherita Buy. Dal 25 gennaio al cinema

Dieci minuti il nuovo film di Maria Sole Tognazzi recensioneProdotto da Indiana Production, Vision Distribution, in collaborazione con Sky e Netflix ha debuttato il 25 gennaio al cinema “Dieci minuti”, film diretto con maestria da Maria Sole Tognazzi (“Viaggio Sola” e “Io e Lei”) liberamente ispirato al romanzo di Chiara Gamberale, “Per dieci minuti” pubblicato da Feltrinelli. La trama, ideata da Francesca Archibugi e Maria Sole Tognazzi, segue le vicende di Bianca, interpretata con magistrale intensità da Barbara Ronchi.

Bianca, una giornalista che, dopo un doloroso divorzio e la perdita del lavoro, decide di intraprendere un percorso di rinascita attraverso il consiglio di una psicologa (Margherita Buy). La proposta consiste nel dedicare dieci minuti al giorno a attività inconsuete ed esperienze nuove, un approccio che la porta a scoprire territori inesplorati e lati inaspettati di sé stessa, ristabilendo così un nuovo equilibrio nella sua vita.

 

Il film si configura come un inno alla fragilità e alla rinascita, presentato con uno sguardo empatico e guidato dalla straordinaria performance di Barbara Ronchi. Il cast, arricchito dalle interpretazioni di Margherita Buy e Fotinì Peluso, regala personaggi altrettanto affascinanti e complessi. Un pool di attrici straordinarie a cui si affiancano Alessandro Tedeschi, Anna Ferruzzo, Marcello Mazzarella, Mattia Garaci, Matteo Cecchi, con la partecipazione speciale di Barbara Chichiarelli. Un film apparentemente al femminile, vista la predominanza di donne nel cast, ma in realtà le intenzioni della Tognazzi e della Archibugi non erano assolutamente queste, come sottolineato nella conferenza stampa di presentazione. Infatti la pellicola affronta temi assolutamente universali e i personaggi maschili, sono estremamente importanti all’economia della storia tanto da influenzare il percorso sia della protagonista che di sua sorella (Fotinì Peluso).

Dieci minuti il nuovo film di Maria Sole Tognazzi recensioneLa regia di Maria Sole Tognazzi si distingue per la sua delicatezza, consentendo ai personaggi e alle loro emozioni di prendere il centro della scena. “Dieci minuti” offre così un’esperienza cinematografica dolce, priva di retorica, che ci immerge in un viaggio umano autentico, delineando ritratti veri e profondi e distinguendosi per la sua contemporaneità e profondità, che lo presentano come un’entusiasmante avventura della vita che fluisce in sintonia con il naturale susseguirsi delle sfide e delle vittorie. Una concezione di cinema autentico, privo di artifici, enfatizzato anche dalla fotografia, dalla colonna sonora di Andrea Farri e dal montaggio che rendono il film estremamente elegante e in linea con la direttrice che contraddistingue i lavori della regista.

Il risultato è un film assolutamente consigliato che offre allo spettatore un’esperienza cinematografica imperdibile, capace di emozionare, ispirare e insegnare che a volte bastano pochi istanti per ricominciare.

Foto credits @Luisa Carcavale