bicicletta per spostarsi in cittàCon la crescente attenzione alla salute e all’ambiente negli ultimi anni è cambiato anche il nostro modo di vivere la città. Come dimostra l’incremento dell’uso della bicicletta negli spostamenti casa-lavoro. Un mezzo che sicuramente permette di spostarsi in modo ecologico, economico e veloce, facendo nel frattempo del sano esercizio fisico. Addirittura un recente studio ha dimostrato, che andare in bicicletta fa bene non solo al fisico ma anche alla mente. Infatti i lavoratori che usano la bici o vanno a piedi si sentono più attivi, di buonumore e si concentrano più facilmente.

Insomma tanti aspetti positivi che potrebbero migliorare non solo il nostro modo di spostarci in città, ma anche il nostro benessere fisico e mentale. Sicuramente a questo punto tutti coloro che sono abituati a spostarsi solo in macchina, staranno pensando: si tutto bello, ma in caso di incidente come si fa visto che la bicicletta non può avere l’assicurazione come l’automobile?

Rilassatevi, perché c’è qualcuno che credendo nell’importanza degli spostamenti sull’impatto ambientale e dello spostarsi in sicurezza con ogni mezzo che si voglia utilizzare, ha deciso di proporsi come “Partner di Vita” delle persone assicurando lo spostamento non più solo con l’auto.

Di chi stiamo parlando? Di Generali Italia, la compagnia di assicurazione che con la sua nuova soluzione assicurativa “Immagina Strade Nuove”, offre servizi e prestazioni dedicate alle persone in movimento con una copertura su differenti mezzi di trasporto. Tra cui un’auto social da condividere con ben 5 familiari e amici, che prevede una serie di servizi tra cui:

  • certificato Stile di Guida: un servizio esclusivo e brevettato che rilascia un certificato che riporta lo stile di guida dell’ultimo anno. Utilizzabile per esempio per dimostrare di essere un buon guidatore di Bla Bla Car;
  • Geofencing: un’App che avvisa il cliente se il suo veicolo si allontana da un’area preimpostata (ad es. auto usata dai figli) o in caso di parcheggio in zone con limitazioni e restrizioni.

Ma se nonostante tutti questi vantaggi dell’andare in bicicletta, con qualcuno che ha pensato anche alla vostra sicurezza, non vi siete ancora convinti a cambiare abitudini, sappiate che pedalare allunga la vita! Infatti come riportato dall’ultimo congresso FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è ormai dimostrato che usare la bicicletta regolarmente come mezzo di trasporto, previene il 40% delle cause di mortalità, ci rende più resistenti allo stress, sviluppando la nostra resilienza mentale e più abili nei lavoretti domestici, grazie al doverci confrontare quotidianamente con la ciclomeccanica.

Articolo sponsorizzato