Trama, trailer e recensione di Becoming, il docufilm sulla vita dell’ex First Lady degli Stati Uniti Michelle Obama diretto da Nadia Hallgren. Visibile su Netflix dal 6 maggio

Becoming: il docufilm sulla vita di Michelle Obama (recensione)

Becoming

Una raccolta di ricordi, esortazioni e conversazioni illustrata con foto di famiglia e intrecciata durante il tour del 2019 dell’omonimo libro sulla storia di Michelle Obama intitolato appunto, Becoming.

Il film è uno sguardo intimo nella vita di Michelle, 56 anni in 90 minuti di sincera e profonda condivisione. Nessun timore nel raccontare al mondo la bellezza e allo stesso tempo la difficoltà di essere la First Lady, conciliando la donna, la madre, la moglie, la propria carriera e la rapida ascesa politica del marito.

Michelle Obama ci offre il dietro le quinte di una famiglia balzata all’improvviso sotto i riflettori di tutto il mondo. Per otto anni dal 2009 al 2017, lei e suo marito hanno reso un servizio di grande impatto all’interno della Casa Bianca, al centro di popolarità ma anche di critiche e dissensi. Tutto questo le ha permesso di conoscere meglio il suo Paese, e di farsi conoscere da esso.

Michelle, una donna forte e con alti ideali, che ha sempre sostenuto che condividere le nostre storie apertamente e onestamente con il prossimo aiuterebbe le persone a connettersi abbassando le difese socio-culturali che spesso impediscono una convivenza rispettosa ed equilibrata con gli altri.

Una donna semplice e umana direi, questi almeno sono gli aspetti che la regista Nadia Hallgren ha voluto far risaltare in primo piano. Una donna che ha avuto timore di dichiarare in pubblico di aver dovuto affrontare un periodo di terapia di coppia con il marito Barack Obama per ritrovare un equilibrio alteratosi parallelamente al loro cambio di vita. La moglie del presidente degli Stati Uniti, come ogni donna, ha tutto il diritto di lamentarsi di assenze, di carenza di attenzioni e di pesanti pressioni psicologiche, e ammetterlo senza timore. E questo l’ha avvicinata al popolo e agli spettatori come mai nessuna prima.

Michelle è dovuta scendere a compromessi anche con la sua carriera di avvocato, la vita politica e quella di madre non le hanno dato scelta. Ma nonostante questa rinuncia le sue abilità oratorie, hanno sostenuto abilmente e in maniera appassionata l’ascesa del marito, conferendole una nuova immagine ed un nuovo ruolo.

 

Innegabile dirvi che resterete incantati dal modo in cui Michelle Robinson Obama entra nelle vite di tutti come fosse l’amica della porta accanto. Ha dichiarato con fierezza e autorevolezza di madre, durante alcuni dei suoi discorsi pubblici, quanto sia stato inconcepibile per lei avere domestici che facessero il letto alle sue bambine, durante la permanenza alla Casa Bianca. “Questo non durerà per sempre, devono imparare a farlo da sole”. Queste le parole di una First Lady che ci insegna a non dimenticare mai da dove veniamo e chi siamo.

Michelle, una donna che prima di affrontare una dura giornata, si da la carica indossando le cuffiette e ascoltando della buona musica. Una donna che sa sorridere alle difficoltà e che sa ancora abbracciare!