Antonino Cannavacciuolo è pronto per una nuova “missione impossibile”. Giovedì 23 maggio, in esclusiva su Sky Uno e in streaming su NOW, andrà in onda il secondo episodio inedito di Cucine da incubo in cui lo chef corre in aiuto del ristorante Il Limoncello di Tursi (Matera)

Cucine da incubo a TursiChef Antonino Cannavacciuolo, amatissimo dal pubblico e dagli ospiti dei suoi ristoranti, tra cui il tristellato Villa Crespi, è pronto a tornare come il “supereroe” delle Cucine da incubo peggiori d’Italia. Questi ristoranti, caratterizzati da un servizio scadente, uno stile discutibile e una qualità del cibo insoddisfacente, sono spesso teatro di liti, improvvisazione e cattiva gestione. Di fronte alla minaccia imminente della chiusura, Cannavacciuolo interverrà per aiutare i gestori e il personale, offrendo la sua esperienza di chef e imprenditore per trovare soluzioni concrete. Nel nuovo episodio dello show Sky Original, prodotto da Endemol Shine Italy, che andrà in onda giovedì 23 maggio alle 21.15 in esclusiva su Sky Uno e in streaming su NOW, Cannavacciuolo si dedicherà al ristorante “Il Limoncello” di Tursi, in provincia di Matera. Dopo aver testato personalmente il menù e valutato il cibo e il servizio, osserverà lo staff al lavoro per individuare i problemi e offrirà la sua consulenza, proponendo anche un nuovo menù.

Il locale subirà una trasformazione completa, con un restyling che renderà l’ambiente più accogliente, funzionale e adatto ai clienti. Solo allora lo staff sarà pronto a ripartire con rinnovato entusiasmo e consapevolezza degli errori passati, grazie ai preziosi consigli dello Chef.

Le prossime puntate di Cucine da incubo vedranno Cannavacciuolo impegnato ad Avezzano (L’Aquila), Rivoli (Torino), Modena, Tropea (Vibo Valentia) e Pavia.

EPISODIO 2 – IL LIMONCELLO

Protagonista di Cucine da incubo a Tursi, in provincia di Matera, è il ristorante “Il Limoncello” gestito dalla famiglia Tarulli: il papà Gino è il titolare e cucina con la moglie Teresa, mentre i figli Mariagrazia e Giuseppe si occupano della sala. Gino, il capofamiglia, intrattiene i clienti con spettacoli musicali improvvisati, ma in cucina è noto per le sue urla e rimproveri, creando un clima che danneggia sia la famiglia sia il ristorante. Questo comportamento è in parte dovuto al trauma della recente perdita del fratello di Gino, che gestiva il ristorante prima di lui.

Sky Brand Solutions e Endemol Shine Italy hanno coinvolto diversi sponsor per i nuovi episodi di Cucine da incubo: ACE, Verisure Italia srl, Regina Asciugoni, Olio Sagra, Gottardo spa, Lollo Caffè – Dical srl, Goeldlin e Pentole Agnelli. Il programma è l’adattamento italiano del celebre format internazionale Kitchen Nightmares, creato da Optomen Television Ltd e licenziato da All3Media International Limited.