L’Alta Moda made in Italy fa squadra con la musica lirica annunciando la partnership che vede il soprano italiano Mariangela Sicilia diventare testimonial ufficiale dalla Sartoria Vittoria Bonini di Bologna

Alta moda e musica lirica Vittoria Bonini veste il soprano Mariangela SiciliaDopo Valentino che con i suoi costumi ha impreziosito un allestimento de La Traviata di Giuseppe Verdi con la regia di Sofia Coppola, andato in scena al Teatro Costanzi di Roma, Bologna sarà teatro di una nuova partnership tra Alta Moda e Opera Lirica. Infatti è di questi giorni l’annuncio di un ambizioso accordo di partnership tra il soprano Mariangela Sicilia e la stilista Vittoria Bonini che vede il soprano italiano diventare testimonial ufficiale dalla Sartoria Vittoria Bonini di Bologna. Accordo finalizzato grazie al contributo di ArtsCom, società di consulenza artistica e commerciale e commentato così da Vittoria Bonini, fondatrice della storica “Sartoria Bonini”:

“Sono da sempre amante della buona musica e della lirica, quando creo i miei abiti spesso ascolto le arie d’opera, sono stata rapita dalla voce di Mariangela e conoscerla è stata per me una grande emozione. Ho avvertito subito la sua personalità e trovo che ciò che creo si adatti perfettamente a quest’artista che come me dedica la sua vita alla sua passione. Sono onorata di questa collaborazione.”

Da parte sua il soprano Mariangela Sicilia, riferisce: “Sono entusiasta di collaborare con una stilista di eleganza come Vittoria Bonini. Sono particolarmente felice di indossare i suoi capi e di portare un po’ di Bologna con me, la città che mi ha adottata ormai da 12 anni. Non vedo l’ora di tornare in scena e di avere la prima occasione di indossare uno dei meravigliosi abiti di Vittoria.”

Parlando di questa nuova e importante collaborazione fra due artisti di ambiti diversi, ma complementari, Marco Frusoni, CEO & Fondatore di ArtsCom, afferma:

“Sono molto soddisfatto del lavoro che il mio team ha portato avanti nei mesi scorsi, soprattutto in un periodo di immobilità come quello che ci stiamo lasciando alle spalle. Da forte sostenitore dell’apertura verso nuove soluzioni che diano il giusto risalto al patrimonio operistico e agli artisti, essere stato testimone e fautore della nascita di una collaborazione così mi fa intravedere un futuro migliore.”

Questa collaborazione è l’ultima importante conquista di ArtsCom, che si aggiunge ad altri importanti traguardi raggiunti nell’aiutare gli artisti nella loro crescita professionale.