Si prospetta un 2019 eccezionale per Achille Lauro, un anno ricco di musica, libri, documentari, partecipazione al Festival di Sanremo e tour

Achille Lauro 2019L’artista romano, Achille Lauro, dopo il successo del primo mixtape BARABBA (2013) molto apprezzato dalla scena rap nazionale, pubblica ACHILLE IDOL – IMMORTALE (2014), l’ep YOUNG CRAZY (2015) e il suo primo album solista DIO C’È (2015) affiancato dal suo team di beatmaker tra cui l’amico BOSS DOMS, Banf, Frenetik & Orang3, 3D e Dogslife grazie al management di Roccia Music ottenendo il favore del pubblico. Nel 2016 decide di diventare imprenditore di sé stesso, fonda con Dj Pitch8 il collettivo NO FACE e pubblica l’album RAGAZZI MADRE portato poi in tour. Nel 2017 il salto di qualità, LAURO firma per la SONY MUSIC, partecipa con BOSS DOMS al programma PECHINO EXPRESS. Sempre per SONY MUSIC esce il singolo NON SEI COME ME seguito poi dal disco POUR L’AMOUR (2018) che ottiene un enorme successo anche grazie al mega tour, lungo più di un anno, e che lo porta a Roma sul palco del Circo Massimo per il Concerto di Capodanno. Sempre nel 2018 nasce anche l’inedita e particolare collaborazione con ANNA TATANGELO grazie all’originale riarrangiamento del brano RAGAZZA DI PERIFERIA.

Il 2019 inizia alla grande per LAURO con la pubblicazione il 15 gennaio del suo libro IO SONO AMLETO (Rizzoli), un viaggio visionario, psichedelico, poetico e malinconico nel suo mondo e nella sua vita.

L’artista sarà poi tra i protagonisti in gara dal 5 al 9 febbraio, alla 69° edizione del FESTIVAL DI SANREMO con il brano ROLLS ROYCE diretto dal maestro ENRICO MELOZZI. In primavera uscirà per SONY MUSIC ITALY, a meno di un anno di distanza dal precedente, il nuovo disco di inediti che ACHILLE LAURO porterà in tour, prodotto da Friends & Partners, dal 10 maggio sui palchi più importanti d’Italia e che si intitolerà ACHILLE LAURO LIVE 2019. Ecco le date ad oggi confermate:

  • il 10 maggio alla Casa della Musica di NAPOLI,
  • l’11 maggio all’ Atlantico Live di ROMA,
  • il 18 maggio al Teatro della Concordia di VENARIA REALE-TORINO,
  • il 19 maggio al Fabrique di MILANO,
  • il 23 maggio al Tuscany Hall Teatro di FIRENZE,
  • il 24 maggio al PalaEstragon di BOLOGNA,
  • il 7 giugno al Nameless Music Festival di BARZIO (LC),
  • l’8 giugno al Core Festival di TREVISO.

I biglietti per tutte le date del tour sono disponibili su www.ticketone.it, e nei punti vendita abituali a partire dalle 11.00 di mercoledì 23 gennaio.

Per non farsi mancare proprio nulla, LAURO sarà protagonista di un progetto che prevede la realizzazione di tre docufilm che racconteranno il suo passato, il suo presente e il suo futuro.

Il primo documentario, che abbiamo avuto il privilegio di vedere in anteprima, si intitola ACHILLE LAURO NO FACE 1 e ci racconta il mondo e i progetti dell’artista. Rappresenta una sorta di video diario che ci offre uno sguardo inedito su uno degli artisti più eclettico del momento. Il film ci racconta la storia di ACHILLE LAURO dalla periferia romana di Montesacro, dove si fa conoscere nei giri criminali di quartiere, delle sue prime registrazioni con il Quarto Blocco, etichetta rap del fratello. Ci racconta del suo esordio, grazie a MARRACASH, con la Roccia Music; fino alla decisione di creare con l’aiuto dell’amico e produttore BOSS DOMS la propria etichetta indipendente la NO FACE. Ci narra del suo primo successo discografico, RAGAZZI MADRE, e delle settimane estive chiusi in una villa al Circeo per la realizzazione di POUR L’A. È proprio l’artista a raccontare sé stesso dando voce ai propri ricordi e alle proprie emozioni, intrecciate con quelle di BOSS DOMS, DI COSMO, GEMITAIZ e CLEMENTINO, grazie anche allo scorrere sullo schermo delle tracce più famose e dei videoclip che ne hanno consacrato l’estetica contorta e dirompente. Il mescolarsi di interviste, immagini di repertorio, videoclip e di backstage di shooting fotografici ci permette di avere una chiave d’accesso all’universo ACHILLE LAURO, ai suoi pensieri più reconditi così come si suoi progetti artistici e imprenditoriali.

LAURO è riuscito a trasformare la propria vita, vissuta in una periferia sommersa e abbandonata a se stessa, in arte. Quest’arte siamo certi lascerà un segno profondo e indelebile sulla scena musicale italiana, che in fondo è già stata contaminata, suo malgrado, da questo geniale ragazzo precursore e innovatore di nuove tendenze musicali.

Non ci resta che seguire ACHILLE LAURO in tutti i suoi nuovi progetti per lasciarci ancora una volta sorprendere e travolgere dalla sua musica.

Noi ci saremo! E voi?