Sanremo 2019 cantanti e programmaManca ormai solo un giorno al debutto di Sanremo 2019, la 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana che si terrà all’Ariston di Sanremo come ogni anno, dal 5 al 9 febbraio. Come già noto, il direttore artistico sarà Claudio Baglioni affiancato da Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

24 i cantanti in gara che si esibiranno nel corso delle cinque serate di Sanremo 2019 seguendo il consueto programma. Ma chi sono? Eccoli!

  • Federica Carta e Shade – “Senza farlo apposta”
  • Patty Pravo e Briga – “Un po’ come nella vita”
  • Negrita – “I ragazzi stanno bene”
  • Daniele Silvestri – “Argento vivo”
  • Ex otago – “Solo una canzone”
  • Achille Lauro . “Rolls Royce”
  • Arisa – “Mi sento bene”
  • Francesco Renga – “Aspetto che torni”
  • Boomdabash – “Per un milione”
  • Enrico Nigiotti – “Nonno Hollywood”
  • Nino D’Angelo e Livio Cori – “Un’altra luce”
  • Mahmood – “Soldi”
  • Paola Turci – “L’ultimo ostacolo”
  • Simone Cristicchi – “Abbi cura di te”
  • Zen Circus – “L’amore è una dittatura”
  • Anna Tatangelo – “Le nostre anime di notte”
  • Loredana Bertè – “Cosa ti aspetti da me”
  • Irama – “La ragazza col cuore di latta”
  • Ultimo – “I tuoi particolari”
  • Nek – “Mi farò trovare pronto”
  • Motta – “Dov’è l’Italia”
  • Il Volo – “Musica che resta”
  • Ghemon – “Rose viola”
  • Einar – “Parole nuove”

E il programma?

La prima sera darà inizio subito alla gara con l’esibizione di tutti i concorrenti e la presenza di ospiti come Andrea Bocelli (con il figlio Matteo), Giorgia ed il ritorno della coppia di conduttori dello scorso anno: Michelle Hunziker e il tanto apprezzato Pierfrancesco Favino.

Nella seconda serata solo dodici artisti si esibiranno, anche qui con votazione e classifica parziale, mentre tra gli ospiti si segnala la presenza di Marco Mengoni che canterà “Hola (I Say)” con Tom Walker.

Giovedì 7 febbraio seguiranno gli altri 12 cantanti in gara permettendo di scoprire la classifica secondo le percentuali affidate alla giuria demoscopica (30%), sala stampa (30%) e televoto (40%),

Attesi Fiorella Mannoia, Antonello Venditti e Alessandra Amoroso.

Una delle consuetudini degli ultimi anni è la serata dedicata ai duetti, venerdì 8, dove verranno presentate le canzoni con arrangiamenti diversi assieme ad un altro artista.

Ancora classifica ma con peso diverso delle giurie.

Grande emozione di solito riserva questo spettacolo con i duetti che permettono spesso di apprezzare ancor di più la validità di un brano.

Ligabue (foto di Ray Tarantino)

Ci sarà Ligabue con il suo nuovo album “Start” e il duo Raf-Umberto Tozzi.

La finale di sabato torna alle esibizioni classiche dei 24 cantanti in gara per determinare i tre finalisti. Grande attesa anche per il ritorno di Eros Ramazzotti all’Ariston.

Il Festival porta con sé un’eredità importante di storia italiana. Non mancheranno le polemiche, per un appuntamento che spesso si trasforma nello specchio del momento storico del Paese, e che vista la situazione attuale, governativa e di confronto sociale, non mancherà di evidenziare diverse opinioni, divisioni esasperate anche sui social, e la linea del direttore artistico e degli autori, su temi quali l’immigrazione e la tolleranza.

L’anno scorso la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone “Non mi avete fatto niente” diede una forte scossa e testimoniò la presa di  posizione del Festival rispetto al tema del razzismo e della guerra, con continui richiami su un problema di scottante attualità già allora come quello dei migranti.

Il dibattito sociale trova eco in questa Kermesse musicale.

Non dimentichiamoci, però, che si tratta della storia della Canzone italiana, di uno spettacolo musicale, e per questo resta un importante momento di svago, leggerezza e riflessione per il pubblico.

Quello che ci si aspetta alla fine sono le emozioni, le voci, gli occhi intensi di un interprete.

Come ogni anni lo seguiremo con attenzione e critica, soprattutto musicale.

Come ogni anno speriamo che la direzione artistica riesca a sorprenderci con la qualità delle scelte.

Noi ci siamo!

Buon Sanremo 2019 a tutti.