Dopo il successo da record mondiale del concerto al Modena Park, in arrivo altre grandi sorprese per i fan dell’unico ed inimitabile Vasco Rossi!

Dalla sua prima esperienza come dj a Zocca punto radio ne sono passate di esperienze e successi per Vasco Rossi. Trenta album dall’inizio della sua carriera nel 1977 e oltre centocinquanta canzoni composte, hanno reso il ragazzo di Zocca uno dei cantautori più amati in Italia e non solo. A dimostrarlo, più di ogni altro evento passato, è stato il concerto al Modena park dello scorso 1 luglio, ma dopo lo show da record mondiale arrivano altre sorprese per i fan.

I numeri dell’evento per i suoi quarant’anni di carriera e per cui detiene il record mondiale di spettatori paganti per un singolo concerto sono davvero incredibili. 220mila biglietti venduti, 5500 addetti alla sicurezza, circa 900 pullman arrivati da ogni parte dello stivale, 46mila posti auto messi a disposizione per i fan. Prima del suo primato c’era stato quello europeo di Luciano Ligabue del 2005 con 165mila biglietti a Campovolo e ancora prima, nel 1991 quello mondiale con i 198mila spettatori per il gruppo norvegese A-ha a Rio de Janeiro. I numeri del Modena Park li hanno superati di gran lunga.

Quello di Vasco, infatti, è un vero e proprio record assoluto che ha appassionato i fan che sembrano aver sempre voglia di novità nonostante il concertone, voglia di rivedere il Blasco sul palco di qualche stadio, ma c’è anche chi si auspica di vederlo a teatro, luogo insolito per la sua musica. Mai dire mai, la creatività non ha limiti, chissà che non lo vedremo sotto i riflettori di qualche teatro italiano.

Il cantautore di Zocca che ha sempre avuto un rapporto amichevole con i suoi sostenitori con i quali si è spesso confidato senza nascondere neanche i dettagli più bui della sua carriera e della sua vita, non svela ancora niente, ma nell’aria ci sono nuove sorprese per i fan anche se non c’è ancora niente di confermato, nessuna certezza insomma, ma grandi speranze.

Quello che è certo è che sarà difficile bissare l’enorme successo modenese che ha visto Vasco Rossi esibirsi in quaranta canzoni per quasi quattro ore di show che hanno ripercorso la sua fortunata carriera quarantennale, ma anche canzoni di nicchia come Ed il tempo crea eroi del suo album d’esordio datato 1978 e Ma cosa vuoi che sia una canzone, mai cantata dal vivo prima del Modena Park. Scelte di scaletta che il suo pubblico ha accolto con grande entusiasmo e affetto, quello che ha sempre dimostrato al cantautore. Un pubblico appassionato che lo ha sempre seguito nei suoi tour e che non sembra abbandonarlo nemmeno nei momenti più difficili, anche se c’è da dire che in quarant’anni ce ne sono stati pochi perché Vasco è sempre rimasto uno dei protagonisti della musica italiana.