Un caffè con Maurizia Mainardi

Tra le pagine di “Tra Passato e Presente” si cela un mondo affascinante in cui storia e contemporaneità si fondono in un intricato intreccio di narrazioni e riflessioni. Un saggio, questo di Maurizia Mainardi, articolato in tre parti, contenente riflessioni stimolanti, memorie del passato e prospettive illuminanti sul futuro. Parliamo con l’autrice in questa interessante intervista.

Come è nata l’idea di questo libro?

“Da tempo desideravo comunicare il mio entusiasmo per alcune delle opere trattate in “Tra Passato e Presente e questo piccolo libro vuole proprio essere un omaggio ai libri da me più amati, quelli che ho riletto varie volte perché ogni volta mi comunicavano qualcosa in più e quelli di cui mi incantava lo stile narrativo”.

Quanto è stato difficile portarlo a termine?  

“In effetti la stesura del libro ha richiesto molto tempo, soprattutto per l’attività di sottrazione e limatura che nel tempo ha portato alla pubblicazione attuale”.

Quali sono i tuoi autori di riferimento?  

“Tutti gli autori che ho amato, tra i quali potrei citare Natalia Ginzburg, Elsa Morante, Ermanno Rea, Heinrich Böll, Christa Wolf, Jane Austen, Virginia Woolf, senza voler far torto agli altri”.

Dove vivi e dove hai vissuto in passato (o dove vorresti vivere)?  

“In passato ho anche soggiornato all’estero ma vivo in Italia dove vorrei continuare a vivere”.

Dal punto di vista letterario, quali sono i tuoi progetti per il futuro? 

“Sto già lavorando ad un nuovo piccolo libro e spero di pubblicarlo entro il 2024”.

E per finire, come prendi il caffè solitamente?

“In realtà bevo un solo caffè al giorno, al mattino, altrimenti durante la giornata bevo tè verde“.

“Tra Passato e Presente” di Maurizia Mainardi è stato pubblicato sulla piattaforma di self publishing Youcanprint ed è disponibile sui migliori store online.
Link d’acquisto Amazon: https://amzn.to/3Ss0RLR