Arriva il 22 marzo al cinema distribuito da Warner Bros Italia, Peter Rabbit, il live-action ispirato ai racconti di Beatrix Potter con Domhnall Gleeson e Rose Byrne, diretto da Will Gluck e Nicola Savino come voce italiana di Peter. Trama, trailer e recensione in anteprima

peter rabbitChi non conosce il tenero e simpatico Peter Rabbit, il coniglietto nato dalla fantasia della famosissima illustratrice Beatrix Potter? Beh la notizia è che dopo aver affascinato intere generazioni di bambini dalle pagine dei libri e dalle serie tv, arriva finalmente in versione live action sul grande schermo. Ad assolvere il difficile compito di traghettare nel nuovo millennio uno dei grandi classici della letteratura anglosassone per l’infanzia il regista Will Gluck, con l’intento di conquistare un pubblico più ampio fatto non solo di giovanissimi.

In questa nuova avventura troviamo il tenero Peter, in versione molto più pop rispetto a quella che abbiamo imparato a conoscere nelle opere di Beatrix Potter: irriverente e combina guai, è infatti impegnato insieme alle sue sorelle Flopsy, Mopsy e Coda tonda e al cugino Benjamin, a riprendersi il terreno che era della sua famiglia, prima che suo padre diventasse il pasto del burbero signor McGregor. Così le simpatiche bestiole nell’attesa che gli venga restituito il maltolto fanno allegramente razzie nell’orto del vecchio burbero spalleggiati dalla sua dolce e bella vicina di casa: la pittrice Bea (Rose Byrne).

Durante l’ennesima caccia al coniglio però il vecchio viene colto da malore e muore, lasciando casa e orto ad un suo lontano nipote: Thomas (Domhnall Gleeson), sfortunatamente per Peter e company ancor meno amante degli animali di suo zio, ma sicuramente più attratto alla loro benefattrice. Inizia così una lotta senza esclusione di colpi tra i conigli e il nuovo arrivato per contendersi l’affetto di Bea.

Il risultato è una commedia piacevole dal ritmo incalzante scandito da una colonna sonora che si incastonata perfettamente nella storia, sfiorando in alcuni momenti i toni del musical tra i balletti di Peter e compagni e i quattro passeri canterini che svolgono il ruolo di coro dell’intera vicenda.

Un perfetto mix tra computer grafica e attori reali, gag divertenti e importanti spunti di riflessione non solo su onestà, amicizia e importanza della famiglia, ma anche sul rispetto della natura e degli animali, in grado di divertire e appassionare sia bambini che adulti. Insomma un film da vedere sicuramente in famiglia, magari approfittando delle vacanze pasquali visto che Peter Rabbit sarà al cinema dal 22 marzo, distribuito da Warner Bros Italia.