Hyperversum Next, il nuovo appassionante romanzo di Cecilia Randall che, a dieci anni dall’uscita del primo libro della trilogia Hyperversum, torna a farci rivivere il tempo dei cavalieri medievali, tra duelli, intrighi di corte, storie d’amore e questioni d’onore.

Hyperversum Next: romanzo di Cecilia-Randall

Hyperversum Next: romanzo di Cecilia-Randall

Hyperversum Next, il nuovo libro di Cecilia Randall edito da Giunti, è ambientato tra Phoenix, Arizona, in un futuro prossimo e Clois, Francia nord-occidentale, nell’anno 1233 D.C. La protagonista di questo romanzo a metà tra lo storico e il fantasy, è Alexandra Freeland, un’adolescente, alle prese con il difficile rapporto genitori-figli, acuito proprio dalla sua età. La vicenda si apre con una Alex furiosa con suo padre che, causa l’ennesimo brutto voto in fisica, la costringe a studiare, invece di andare ad una festa dove avrebbe potuto incontrare Brad, il ragazzo che le piace e che finalmente sembra essersi accorto di lei.

Così per vendicarsi del torto subito, una volta rimasta sola in casa, inizia a mettere a soqquadro lo studio di suo padre Daniel, finché la sua attenzione viene catalizzata da un antico volume miniato avvolto da un alone di mistero. All’interno del libro, Alex trova un enigmatico biglietto e una password. Incuriosita accende il vecchio computer del padre e vi trova un’antiquata versione di un video­gioco di culto: Hyperversum, celebre per la veridicità con cui ricrea le ambientazioni virtuali. Alex, da grande appassionata di videogiochi e di tutto ciò che è legato al mondo del fantasy, non resiste alla tentazione, avvia il gioco e si crea un avatar. Così in un attimo si trova catapultata nella Francia nord-occidentale del XIII secolo.

Sembra l’inizio di una bella avventura ma l’illusione dura molto poco, perché la ragazza si trova ben presto intrappolata nel Medioevo, completamente sola, costretta a badare a sé stessa in un’epoca molto più spietata di quello che può trasparire dai libri di scuola, di cui non conosce bene le usanze ed in cui la vita quotidiana è quanto di più lontano da quella di un moderno adolescente, spesso incentrata solo sugli aspetti “social”.

Così tra continui guai provocati dalla sua inesperienza, omicidi a sangue freddo, intrighi, tornei cavallereschi e un giovane rampollo inquieto ed affascinante, imparerà qualcosa di più su sé stessa, la sua famiglia e i valori che davvero contano nella vita.

Un romanzo senza dubbio avvincente con una narrazione lineare e scorrevole, descrittiva al punto da farci avere l’impressione essere esattamente lì, al centro dell’azione, offrendoci un’esperienza di “lettura i-sense” in cui riusciamo non solo a visualizzare vividamente le immagini, ma quasi a percepire rumori, odori e sensazioni.

I colpi di scena non mancano e ne facilitano ulteriormente la lettura, perché pur di sapere come andranno a finire le cose, non si riesce a staccare lo sguardo dalle pagine che volano in un baleno.

Nonostante sia popolato dai personaggi e figli della trilogia Hyperversum che l’ha preceduto, questo libro è una storia autonoma che può essere letta indipendentemente dai precedenti. I tratti sono decisamente quelli del romanzo storico, in cui l’unico elemento fantasy è rappresentato dal gioco di ruolo che funge da stargate spazio-temporale, rendendolo adatto anche a chi non ama propriamente il genere fantasy.

Un libro dai toni più maturi rispetto alla precedente produzione letteraria della Randall, in cui il confronto tra i valori fondamentali e l’approccio alle dinamiche genitori-figli tra coetanei appartenenti a due epoche storiche diverse costituiscono i punti cardine della narrazione.

Complessivamente, Hyperversum Next, ne esce come un romanzo piacevole, emozionante e molto coinvolgente, adatto sia a ragazzi che adulti con il grande pregio di dare un piccolo ma realistico spaccato del Medioevo, spesso considerato un periodo “buio” della civiltà.

Titolo: “Hyperversum Next”

Autore: Cecilia Randall

Pagine: 432

Editore: Giunti

Prezzo di copertina: € 16,00