ginecomastia1

La Ginecomastia è una patologia caratterizzata dallo sviluppo di mammelle nell’uomo. Può essere suddivisa in:

  • Ginecomastia vera: quando la mammella aumentata di volume conserva al suo interno la ghiandola mammaria,
  • Ginecomastia falsa o Lipomastia: quando è l’accumulo di grasso a farla da padrona.

Dirimente ai fini diagnostici è l’ecografia mammaria in grado di fare una diagnosi differenziale tre le due ginecomastie e di conseguenza orientare il chirurgo verso un intervento chirurgico anziché un altro.

L’intervento chirurgico che si propone ai pazienti con ginecomastia vera è l’intervento chirurgico di mastectomia abbinato ad una liposuzione della regione per sfumare i contorni e rendere la regione pettorale più omogenea.

Talvolta si rende necessario abbinare all’intervento di asportazione della ghiandola anche la rimozione della cute in eccesso che non andrebbe incontro ad un processo di retrazione.

In genere la cute viene rimossa con incisione peri-areolare (Round-Block) in altri casi quando la ridondanza di pelle è importante si preferisce eseguire incisioni verticali e/o orizzontali a livello del solco mammario.

Nei casi di pazienti affetti da pseudo-ginecomastia, dove la componente adiposa la fa da padrona, si opta, invece, per un intervento di liposuzione.

In ogni caso l’intervento si svolge in regime di Day-Hospital.

Il paziente dovrà indossare delle fasce elastocompressive per circa un mese.

Per maggiori informazioni:

www.erminiomastroluca.it  oppure info@erminiomastroluca.it