Le ricette vincitrici del Re Cook Show, per una cucina all’insegna della tradizione e della sostenibilità

Festival della Sostenibilità: le ricette vincitrici del Re Cook ShowSi è concluso domenica sera a Roma, presso lo spazio “Esposizioni”, il Re Cook Show, uno degli eventi più attesi della kermesse green “Fai la differenza, c’è… il Festival della Sostenibilità”. L’appuntamento fonde il piacere e i sapori della gastronomia con l’attenzione per il recupero dei prodotti di scarto e/o delle tradizioni culinarie locali. Sono state presentate, sotto lo sguardo benevolo della Direttrice Anna Maria Palma e dello chef Alessio Guidi della Scuola di Cucina TuChef, i piatti delle ricette finaliste che food blogger e appassionati di cucina hanno presentato durante il contest via social.

IL RE COOK SHOW

Concept del contest 2021 è “150 anni – Un “capitale” di tradizioni”, per festeggiare i 150 anni dalla proclamazione di Roma come Capitale d’Italia. Tutti i partecipanti hanno reinterpretato i piatti più noti della tradizione romana, elaborando “proposte fusion” che tengano conto delle proprie tradizioni ed esperienze – locali o regionali – creando così una nuova ricetta “Made in Italy” che unisca i sapori di Roma Capitale con le sfumature dei territori, con un occhio all’importanza di guardare alla sostenibilità e al recupero di ingredienti semplici quale paradigma contemporaneo del cambiamento. La ricetta reinterpretata è stata quindi associata a un sonetto romanesco. Circa cento le ricette pervenute, trenta invece quelle che sono state prese in esame da due giurie: quella qualificata e quella social.

LE RICETTE VINCITRICI DEL RE COOK SHOW

Primo posto, per la giuria qualificata, per Alessia Baisi con la ricetta “Sripp-food”. Per il secondo posto un ex aequo: Regina Elisabetta con la ricetta “Il pollo di Trilussa che sarebbe piaciuto pure a Napoleone” ed Elisa Graziani con le “Rigaglie alla romana con carciofi”.

Altri due nomi, entrambi per il terzo gradino del podio: Claudia Carrisi con “Involtino Vignarola alla romana a modo mio” ed Elison Ricci con “Gricia campagnola”.

Prima classificata del Re Cook Show per i social: Melody Maria Ricci con la sua ricetta “Pollo con i peperoni alla romana rivisitato in chiave campestre”.

Ricetta Stripp-food di Alessia Baisi

Ingredienti per 4 persone:

  • 450g trippa tra centopelli e cuffia,
  • un litro olio di semi di girasole,
  • 400g semola grano duro rimacinata,
  • sale nero di Cipro.
  • Per il “ketchup” alla romana:
    • 300g pomodori secchi,
    • 3 spicchi di aglio,
    • 100g soffritto carota sedano cipolla,
    • 5 chiodi di garofano,
    • una tazzina di acqua
    • Olio evo,
    • sale pepe qb
  • Per la “maionese” piemontese:
    • 35g farina,
    • 35g burro,
    • 500ml latte,
    • 1 cucchiaio di menta secca,
    • 200ml panna,
    • 2 tuorli,
    • 400g pecorino misto vaccino e pecorino misto capra
    • Sale qb

Preparazione:

Per il ketchup alla romana: In una casseruola scaldare dell’olio evo e soffriggere aglio, chiodi di garofano, e trito di carote, cipolle, sedano. Nel frattempo sgocciolare e tagliare grossolanamente i pomodori secchi, metterli nella casseruola insieme al soffritto e farli insaporire. Aggiungere una tazzina di acqua e lasciare che evapori. Quando il sugo si è ritirato toglierlo dal fuoco e privarlo degli spicchi di aglio e dei chiodi di garofano. Mettere tutto in un blender per minipimmer o nel recipiente di un tritatutto e ridurlo in purea, aggiungendo, se necessita, di un filo di olio Evo. Farlo raffreddare da parte.

Per la finta maionese piemontese: Prepariamo una salsa mornay partendo con il scaldare il latte con la menta, in un pentolino a parte sciogliore il burro senza fargli prendere colore e aggiungere la farina. Mescoliamo fino a che non si crei una pastella, e a quel punto prendiamo il latte caldo, lo filtriamo dalla menta e lo aggiungiamo al composto, mescolando con una frusta a fuoco basso. Uniamo panna e tuorli, e quando la besciamella avrà una consistenza setola e senza grumi, aggiungiamolo mescolando sempre. Tagliamo a cubetti i formaggi e aggiungiamoli alla preparazione portandoli a sciogliere completamente. Quando i formaggi saranno sciolti aggiungere un pizzico di sale se serve, e altra menta. Raffreddare con pellicola a contatto.

Stripp: In un work o un pentolino stretto e alto scaldare lentamente l’olio di semi di girasole. Lavare con accortezza la trippa e asciugarla con cura. Tagliare delle striscioline di circa 2 come di spessore da entrambe le qualità di trippa e infarinarle nella semola rimacinata. Aggiungere le stripp nell’olio di frittura e lasciarle per un minuto, fino a che non si dorano bene. Scolarle su carta assorbente. Servirle in un piatto con le due salse accanto, come aperitivo o antipasto, o in una vaschetta di bambù come street food con le due salse spremute sopra.

Ricetta del Pollo con i peperoni alla romana rivisitato in chiave campestre di Melody Maria Ricci

Ingredienti:

  • 1 kg di pollo,
  • 500 gr di peperoni,
  • 400 gr pomodoro,
  • una cipolla,
  • patè pomodori funghi e olive,
  • 150 gr olive nere intere,
  • un rametto di rosmarino,
  • sale e olio evo qb

Preparazione:

Fare soffriggere in poco olio evo la cipolla tagliata a listarelle, aggiungere il pollo a pezzi, farlo rosolare su tutti i lati, aggiungere il pomodoro, coprire con un coperchio e fare cuocere a fuoco lento per 30 /40 minuti. Montare e tagliare a listarelle spesse due centimetri i peperoni dopo averli accuratamente lavati. Aggiungere i peperoni , le olive e il patè al pollo. Fare cuocere per altri 30/40 minuti a seconda di quanto sono grandi i pezzi di pollo. Gli ultimi dieci minuti fare cuocere senza il coperchio. Servire caldo o a temperatura ambiente il nostro pollo con i peperoni rivisitato in chiave campestre.

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

Il Festival, che ha vinto l’Avviso Pubblico “Estate Romana” per il triennio 2020 – 2021 – 2022 e ha ricevuto un contributo della Regione Lazio, prevede una serie di iniziative che hanno sposato la filosofia della sostenibilità, attraverso, l’intrattenimento green / educational, la cultura, l’arte, l’artigianato e l’innovazione, e si propone di diffondere, tra i giovani, e ricordare agli adulti, i contenuti del riciclo, il rispetto dell’ambiente la tutela del pianeta in cui viviamo; condividere valori e comprendere meglio – in modo partecipativo – cosa voglia dire economia circolare e sviluppo sostenibile in funzione dei diciassette obiettivi dell’Agenda 2030 creata dall’Onu.

Le attività presso il Centro Commerciale Euroma2

CONTESTECO

Sino a domenica 12 settembre 2021, dalle ore 10.00 alle ore 21.00 circa, si potranno contemplare le opere di Contesteco, l’esposizione e concorso d’arte e design sostenibile “+ eco del web”, al piano 1 del Centro Commerciale Euroma2. Una sfida di design artistico che attraverso il contest si è proposto di coinvolgere professionisti e appassionati attraverso il concept “inferno, purgatorio e paradiso: scenari attuali e futuri di transizione, verso una ri-evoluzione sostenibile”.

OBIETTIVO TERRA

Al piano zero del Centro Commerciale Euroma 2, nella sezione Contesteco Exhibition di “Fai la differenza, c’è… il Festival della Sostenibilità”, è possibile inoltre visitare, sino al 12 settembre, anche la mostra fotografica “Obiettivo Terra: le Aree Protette del Lazio”. Le più belle e rappresentative foto del patrimonio naturale della regione Lazio, selezionate dal concorso fotografico che celebra ogni anno la Giornata Mondiale della Terra.

Le attività presso il Parco degli Scipioni (Via di Porta Latina, 10) ne La Città in Tasca

Sino al 12 settembre 2021 La Città in Tasca, storica manifestazione dedicata ai bambini di Roma, ospita Fai la Differenza, c’è… Il Festival della Sostenibilità. Tutti i giorni – dalle ore 17.00 alle ore 19.00 – nel Fab/Lab “Messagge in a Box” – realizzeremo de La Fiaba della Sostenibilità, partecipata nella creazione che utilizzerà tutti i linguaggi dell’arte e tutti i canali disponibili – sia online che offline: un’esperienza “transmediale”, coinvolgente e unica nel suo genere, che consentirà di ottenere per il 2021 una opera prima collettiva e innovativa!

Nelle stesse giornate parte il Cantiere delle Recycled Car con cui i Green Team che si iscriveranno – seguiti da un tutor – potranno realizzare una recycled car che parteciperà alla Recycled Car Race di Domenica 12 settembre.

Sabato 11 settembre 2021 – ore 16.30 circa – Re Car Games – alla conquista della pole position. I Re Car Games sono un percorso di “sfide a sorpresa sull’Agenda 2030”, con il quale sarà definita, in base al punteggio ottenuto, la griglia di partenza della Recycled Car Race 2021, assegnando ai Green Team diversi Jolly/Bonus da utilizzare nel Grand Prix di domenica 12 settembre.

Domenica 12 settembre 2021 – dalle ore 17.00 alle ore 18.30 circa. Recycled Car Race – Trofeo Euroma2, il Game/Grand Prix delle auto riciclate con trazione a impatto zero. L’appuntamento prevede la creazione, da parte di bambini e ragazzi, di un’auto riciclata a trazione a impatto zero con la quale parteciperanno ad un Game/Grand Prix.

Domenica 12 settembre – ore 20.00 circa Rappresentazione laboratoriale / teatrale con musica dei Riciclato Circo Musicale, che saluteranno con le bambine e i bambini La Città in Tasca. La band, attraverso strumenti creati con oggetti recuperati e riciclati, interamente “home made”, riesce a proporre un sound di ispirazione decisamente “old time”, tra grandi successi “pop” e tradizionali melodie internazionali, contaminata dall’energia tipica della World Music e del Reggae. Presentano il nuovo progetto tra laboratorio, teatro e musica STALLAPROVE.

Le attività presso Palazzo Brancaccio di mercoledì 15 settembre 2021

Mercoledì 15 settembre alle ore 10.00 incontro/workshop Le Buone Re-Azioni. Le Associazioni in network hanno sentito infatti l’esigenza di offrire anche uno spazio di confronto e riflessione per comprendere meglio cosa voglia dire oggi sviluppo sostenibile e economia circolare, attraverso esperienze, storie e racconti concreti, che possano narrare il presente e il futuro di chi opera verso le direzioni dello sviluppo sostenibile e dell’economia circolare.

L’appuntamento si propone di promuovere un cambiamento culturale nello stile di vita di tutti i giorni e di comprendere meglio gli obiettivi dell’Agenda 2030. Questa stagione il confronto riguarderà contenuti molto attuali e si parlerà di futuro, di economia circolare e sviluppo sostenibile dopo l’esperienza del Coronavirus, con un occhio attento verso l’Agenda 2030.

IL MONOLOGO E I RICONOSCIMENTI DI CONTESTECO PER GLI ARTISTI E PER LE START UP

Seguiranno stralci del monologo “Mi abbatto e son felice”, di e con Daniele Ronco, Produzione Mulino ad Arte. Un monologo, vincitore di quattro premi tra cui l’Anello Verde come migliore rappresentazione green&smart nazionale, a impatto ambientale zero in cui l’artista/attore Daniele Ronco pedala in sella a una vecchia Bianchi, per un’ora, generando l’energia necessaria per accendere alcune luci.

A conclusione la consegna dei riconoscimenti agli artisti e appassionati di riciclo creativo che hanno partecipato a Contesteco, il concorso d’arte e design sostenibile più eco del web e per la Start Up più creativa e innovativa tra quelle che hanno partecipato al Festival della Sostenibilità – oggi Premio Rinnovabili.it 2021. A conclusione è prevista la visita guidata degli spazi di Palazzo Brancaccio | Field Brancaccio.

Le attività presso Parco Centrale del Lago dell’Eur – Zattera Cythera

Sabato 18 settembre – Tour pomeridiano > Partenza da desk mobile alle ore 16.00 Eurienteering con l’Associazione Artefacto. Domenica 19 settembre 2021 Tour mattutino > Partenza da desk mobile alle ore 11.00 Eurienteering con l’Associazione Artefacto alla scoperta dell’EUR. Ad oggi già SOLD OUT!

Per maggiori informazioni visita il sito www.failadifferenza.com