Le buone maniere, almeno loro, non vanno mai in vacanza: eppure sulle spiagge (o in piscine affollate) assistiamo a scene degne di un film di Carlo Verdone. Il cattivo gusto e la maleducazione sono sempre in agguato…

spiaggia

Bon ton spiaggia: il tema può essere scottante a causa delle alte temperature e di qualcuno, sempre in agguato, pronto a guastare il relax meritato. Quali sono i comportamenti cafoni, diciamolo, che in spiaggia sarebbe bene evitare? Ecco una guida semiseria per quanto concerne le buone maniere, che almeno loro, fanno sempre gli straordinari e non vanno in mai vacanza!

Sarà capitato a tutti di andare in spiaggia (o in piscina) con tanto di entusiasmo e voglia di relax, puntualmente smantellati da:

Il vicino d’ombrellone che lascia a tutto volume il suo cellulare mentre attraversa il Mediterraneo a nuoto; disturbando il vostro sonnellino, lettura o semplice dolce far niente.

Sempre il vostro vicino d’ombrellone, dopo l’attraversata a nuoto, vedendo le chiamate perse si lancerà in telefonate a destra e a manca; il tutto naturalmente con un tono di voce da coinvolgere nelle varie discussioni anche la cassiera del chioschetto lì nei dintorni.

I bambini: carini e coccolosi, ma non sempre. Giochi a palla, racchettoni, urli, pianti isterici per una merenda negata sono all’agguato. Se vi state chiedendo “ma i genitori dove stanno?” la risposta è varia: parlano al telefono, oppure li guardano da debita distanza per assicurarsi la “loro” quiete, disintegrando quella altrui. Se va bene sono invece lì vicino, li guardano sorridenti e fieri. Se osate lamentarvi preparatevi alla possibile risposta (almeno quella vi glacerà!): “sono piccoli e devono giocare!”.

L’amico fido è l’amico fedele dell’uomo ok,  ma sarebbe meglio tenerlo lontano dai bagnanti che avranno diritto a non averlo accanto durante una rinfrescata in acqua. Amiamo tutti gli animali, ma bisogna rispettare gli spazi di tutti. No?

carlo verdone

Sono decisamente out, almeno in spiaggia: rimanere in topless per una passeggiata in riva al mare. Olearsi di continuo con soluzioni abbronzanti da rilasciare puntualmente in acqua per la gioia degli altri bagnanti. Operazioni di manutenzione del proprio corpo… doppie punte, peli superflui e altro, hanno bisogno di una sola luce: quella del neon attaccato allo specchio del proprio bagno. Cercare di continuo la posa migliore per un selfie, magari dopo il terzo scatto anche i vostri amici “social” ne avranno già abbastanza, dateci retta!

Abbiamo dimenticato qualcosa circa le buone maniere da spiaggia? Fateci sapere tra i commenti cosa vi da più fastidio!