Cos’è esattamente un loft? Non è altro che un recupero industriale trasformato (magari con l’aiuto di esperti) sapientemente in abitazione. Arredarlo richiederà un minimo di fantasia in più per renderlo davvero originale…

arredare-loft

Quella del loft come abitazione è una moda che ha avuto origine negli Stati Uniti negli anni ’50, quando vecchi edifici industriali, venivano trasformati in case da artisti, diventando spesso anche laboratori artistici. Negli ultimi anni anche in Italia il loft si è imposto come tendenza, un fenomeno sempre in maggiore crescita.

Cosa caratterizza un loft da una qualsiasi abitazione? L’organizzazione degli spazi. Grandi o piccoli ma fondamentalmente open space. Spazi liberi dunque, che sembrano divenire fluidi, grazie all’assenza (quasi del tutto) di divisioni. Un unico ambiente, dove tutti gli angoli della casa sono ben visibili. Proprio per questa caratteristica un loft va arredato con maggiore cura verso i dettagli.

Spesso i loft vengono arredati in stile minimal, sia per i colori scelti, sia per le forme. A dare un aspetto ancor più “visionario” a questi grandi spazi ci pensano le finestre, grandi, grandissime, pronte a filtrare la luce naturale del giorno e le mille luci delle città quando il sole tramonta.

Altro elemento caratterizzante di ogni loft sono le pareti alte, magari con delle travi in legno e mattoni rustici lasciati a vista.

Unica divisione è data spesso dalla creazione di soppalchi, il più delle volte dedicati alla zona notte.

La caratteristica dei loft di avere tutto così in vista suggerisce di scegliere i giusti complementi d’arredo. Il consiglio quindi per il vostro loft è di assecondare lo stile dell’edificio, e chiaramente il vostro gusto personale, per creare la giusta atmosfera.