Alice-Sabatini-Miss-Italia-2015b

Oggi abbiamo il piacere di bere il nostro solito caffè in compagnia della neo eletta Miss Italia 2015, la cestista e modella viterbese, Alice Sabatini, con la quale parliamo di bellezza e progetti per il futuro!

Spesso i programmi di bellezza vengono visti come delle mere vetrine, dove non vi è anima e cervello. Anche questo in fondo è un preconcetto, come risponderesti a tale osservazione?

“E’ difficile superare il concetto che un concorso di bellezza sia una rassegna che non mette in mostra e valuta solo l’aspetto fisico, la gradevolezza estetica. Dopo tanti dibattiti e discussioni forse la soluzione è invece proprio questa: un concorso di bellezza sceglie la ragazza che maggiormente corrisponde ai canoni della bellezza ricorrenti in quel momento. Punto. Non si può assegnare a queste manifestazioni significati che non hanno. Forse fa eccezione Miss Italia che, essendo il concorso di bellezza nazionale per eccellenza, deve individuare una ragazza che unisca alla bellezza fisica altre doti. Ne cito una: l’integrità morale.”

Se dovessi dare una tua personale definizione di cos’è la bellezza.

“La bellezza è un armonico equilibrio tra più elementi combinati, che rendono una persona ‘bella’. Intendo lo sguardo, il portamento, il fascino, l’eleganza, ma anche l’educazione, l’etica del lavoro, la vita sana.”

Raccontaci qualcosa di questa esperienza e del dietro le quinte che ti ha colpita e che porterai con te.

“È un ‘esperienza di vita. Con me porterò sempre un fondamentale insegnamento: meglio essere che sembrare. Quindi sono stata e sarò sempre io. Spontanea, sincera, timida. Credo che queste caratteristiche si siano viste.”

alice-sabatini-miss-italia2015

Progetti per il futuro?

“Futuro? Università e rispetto degli impegni presi. Rappresento molte donne italiane e devo portare avanti la loro forza e il loro coraggio. Non posso disattendere.”

Come prendi il caffè?

” Per me è un must prenderlo in compagnia. In solitaria prendo solo te o tisana. Quindi il caffè’ per me è: un caffè sociale (sorride).”