Preparare delle ricette sane e gustose in modo semplice e veloce? Si può grazie alla vasocottura, un modo di cucinare sempre esistito e ora tornato di gran moda! Vediamo insieme come

vasocotturaChi lo dice che innovazione vuol dire abbandonare le tradizioni? Ogni novità in cucina è l’elaborazione della sapiente esperienza passata. I più grandi chef confessano che le loro migliori ricette provengono da un vecchio piatto che la nonna gli preparava da bambini. Tutto questo cari lettori per rilanciare in pista il vecchio metodo della vasocottura.

Per chi non lo ha mai usato, la cottura in vasetto è una tecnica dalle origini piuttosto antiche che, come dice il nome, consente di cucinare direttamente nei vasi di vetro, come appunto in passato quando si preparavano le conserve. Questa tecnica è stata recentemente riscoperta da molti noti chef, perché ricca di vantaggi e perché no anche bellezza.

COME FUNZIONA LA VASOCOTTURA

Prima di tutto la cottura in vasetto necessita di poco sale e poco olio, quindi risulta dietetica, non vi è dispersione di sostanze nutritive, quindi è anche un metodo di cottura sano.

Mettendo tutto in un vasetto ci si sporca pochissimo e sapori e aromi restano chiusi nel vasetto, sprigionandosi soltanto all’apertura. Usando inoltre materia prima di qualità, il gusto della pietanza risulterà indubbiamente appagante.

Un metodo efficace, che garantisce un ottimo risultato in poco tempo, senza sporcare o ridurre durante la cottura l’apporto nutrizionale ai singoli ingredienti. Poi se proprio la vogliamo dire tutta, ci consente di riutilizzare finalmente tutti quei vasetti che di solito raccogliamo inutilmente sulla credenza.

IL PANETTONE IN VASETTO

A tal proposito a dare un tocco di classe all’utilizzo dei nostri barattoli di vetro e alla vasocottura è stato lo chef  Denis Dianin, che ha rielaborato un panettone assolutamente tradizionale utilizzando proprio questa tecnica di cottura.

Il risultato: la struttura dell’impasto è risulta molto umida in quanto conserva tutto il calore della cottura all’interno del vasetto, il sottovuoto ne permette la conservazione più a lungo,  pur non avendo alcun tipo di conservanti, i profumi restano racchiusi all’interno del vasetto fino all’apertura per il consumo e il packagin palesemente comodo, maneggevole e originale.

TEMPI DI COTTURA

La vasocottura può essere realizzata in diversi modi e a diverse temperature, perfino nel microonde. I tempi medi di cottura in vaso sono:

  1. I vasetti da 300 ml cuociono in 4 minuti
  2. I vasetti da 500 ml cuociono in 6 minuti
  3. I vasetti da 750 ml cuociono in 9 minuti
  4. I vasetti da 1 litro cuociono in 12 minuti

Normalmente siamo abituati ad usare questo metodo per cuocere legumi, sughi o verdure, ma in realtà, non vi sono limiti alla fantasia, infatti potete sbizzarrirvi anche con carni pesce e abbiamo visto anche dolci.

Tutti in cucina dunque a ricordare quanto le nostre tenere nonne ancora oggi siano di grande ispirazione.