Isola d’Elba: per una vacanza davvero per tutti i gusti, tra natura incontaminata, mare cristallino, importanti echi storici, buon cibo e tanto relax!

Isola D'Elba

Isola D’Elba

Pensando all’Isola d’Elba la prima cosa che viene in mente è il ricco patrimonio naturalistico che il territorio ospita. Luogo ideale per gli appassionati di immersioni, per i geologici e per gli amanti del mare e del relax, l’isola toscana si conferma come una tra le prime mete scelte da turisti italiani e non per le proprie vacanze estive.

Uno dei motivi per cui l’Isola viene così frequentemente scelta è per via della sua posizione strategica, facilmente raggiungibile grazie ai frequenti traghetti che quotidianamente collegano l’Isola alla terraferma.

Ma l’Elba non è soltanto mare e natura. La storia dell’Isola e delle sue civiltà è egregiamente raccontata da un territorio che racchiude in sé i segni di un passato importante.

Un luogo completo, dunque, dove trascorrere giornate rilassanti al mare, tra la frequentatissima spiaggia di Fetovaia e la maestosa spiaggia di Sansone nel versante nord dell’Isola, per citare le più belle, e perdersi nei racconti di luoghi simbolici che ospitano visibili tracce di un passato scandito dall’epoca romana e da quella medioevale.

Isola D'elba

Isola D’elba

La dominazione romana è chiaramente visibile nei resti della Villa della Linguella e di Villa delle Grotte, due siti di grande impatto per ogni turista amante della storia.

Capoluogo dell’isola e città di passaggio per quanti arrivano all’Elba, Portoferraio è invece il luogo che più di ogni altro racchiude in se nitide tracce di quanti nel corso dei secoli hanno dominato l’Isola toscana.

I resti della maestosità di Portoferraio nel medioevo sono perfettamente conservati nella città fortificata costruita da Cosimo De Medici e all’interno della quale oggi si susseguono le viottole del centro storico. Sotto la dominazione della famiglia De Medici lustro e importanza vennero conferiti alla città, chiamata al tempo Cosmopoli e considerata luogo simbolo di civiltà e cultura, di equilibrio e razionalità.

Isola D'Elba

Isola D’Elba

Non mancano poi i richiami all’epoca napoleonica. L’imperatore, nei 10 mesi di esilio volontario sull’isola, riorganizzò la vita dell’Elba come mai alcun governo aveva fatto prima. Diede impulso all’economia, restaurò strade e monumenti e più in generale ridisegnò l’intero assetto della sua società.

Ed è ancora la splendida Portoferraio che offre ai turisti la possibilità di camminare lungo le impronte lasciate da Napoleone nel XIX secolo. Villa dei mulini, nel centro storico della città, fu la dimora scelta (e riorganizzata) dall’imperatore per il suo soggiorno sull’Isola.

Pochi cenni storici questi che danno l’idea del grande patrimonio storico presente all’Elba e dell’immensa ricchezza che l’Isola mette a disposizione di quanti desidereranno visitarla.