Ottenere un uovo sodo cotto bene con il giusto rassodamento del tuorlo è un’operazione che richiede un po’ d’attenzione e alcuni semplici accorgimenti: vediamo insieme come cuocerlo alla perfezione in 5 semplici passaggi.

uova-sode

L’uovo oltre ad essere uno degli alimenti con più elevato potere nutritivo, ricco di vitamine A, D e del gruppo B, si presta anche a tantissime preparazioni in cucina: insalate, tramezzini, timballi, paste al forno e chi più ne ha ne metta!

Ma vi siete mai chiesti come riuscire ad ottenere un uovo sodo perfetto, con il tuorlo di quel bel colorito giallo e non verdastro e che si sbucci facilmente? Vi sveliamo come fare in cinque semplici passaggi:

  1. mettere le uova in un pentolino con dell’acqua fredda e un pizzico di sale, avendo cura che siano interamente immerse in acqua. Attenzione a non metterla già calda perché lo sbalzo di temperatura potrebbe far rompere il guscio, mentre il sale aiuta a rassodare velocemente gli albumi e a sigillare eventuali crepe che dovessero formarsi;
  2. nel momento in cui l’acqua inizia a bollire, impostate su un timer dieci minuti, che è il giusto tempo di cottura per ottenere il giusto rassodamento del tuorlo;
  3. una volta passati i dieci minuti, scolare le uova e metterle subito in acqua fredda, in modo tale da bloccare la cottura e far si che si sbuccino più facilmente, evitando che l’albume resti attaccato al guscio;
  4. quando le uova si saranno raffreddate, picchiettare il guscio con un cucchiaio per incrinarlo oppure schiacciatele contro una superficie pulita e dura, facendole rotolare delicatamente con una mano;
  5. risciacquate le uova sotto acqua corrente per eliminare la membrana ed eventuali residui di guscio.

Oppure ricorrete ad un egg timer, da immergere con le uova, che vi dirà esattamente quando avranno raggiunto il giusto grado di cottura. Potreste anche usarlo come simpatica ed utile idea regalo.

Curiosità.

  • Per sigillare eventuali crepe che si dovessero formare durante la cottura, basta aggiungere un cucchiaio di aceto nell’acqua, questo serve a far coagulare in fretta le proteine dell’albume, richiudendo le fratture.
  • Per verificare se le uova sono davvero fresche, riempite una ciotola di acqua fredda salata e immergetele, se affondano potete stare tranquilli perché sono fresche; se invece galleggiano vanno gettate immediatamente, perché significa che sono vecchie, in quanto la camera d’aria presente nella parte inferiore dell’uovo, fatta per proteggere l’embrione, si è allargata con il passare del tempo, a causa dell’aria, facendo così galleggiare l’uovo.
  • Perché non bisogna superare i dieci minuti di cottura nella preparazione dell’uovo sodo? perché le vitamine sono termolabili, così una cottura eccessiva decurterebbe notevolmente le proprietà nutrizionali dell’uovo e inoltre lo farebbe diventare meno digeribile, a parte assumere la sgradevole colorazione verdastra.