Torta mimosa, legata alla Festa della Donna, 8 Marzo, per via della sua soffice copertura gialla che ricorda il fiore simbolo di questa ricorrenza: la mimosa. Ecco la ricetta per prepararla in casa e gustarla non solo l’8 Marzo, ma ogni volta che volete!

torta mimosaLa torta mimosa è un dolce tradizionalmente legato alla festa della donna, 8 Marzo, per via della sua somiglianza proprio con il fiore simbolo di questa festa ovvero la mimosa. Noi vi proponiamo la versione classica con pan di spagna farcito di crema pasticcera, ma sono possibili anche molte varianti fantasiose, come la versione al cioccolato, oppure farcita con creme a base di frutti di bosco, fragole,  o altra frutta a vostro piacimento e se avete l’impastatrice in casa, prepararla sarà un vero gioco da ragazzi!

Inoltre potete sbizzarrirvi a decorare la vostra torta mimosa con topping colorati oppure composizioni di frutta, come fragole o frutti di bosco oppure fragoline di bosco o gocce di cioccolato, sparse fra i soffici cubetti di pan di spagna che la ricoprono.

Difficoltà: media

Preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Ingredienti per 2 pan di spagna:

  • 200 gr di farina
  • 4 uova intere
  • 8 tuorli
  • 220 gr di zucchero
  • 40 gr di fecola di patate

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 330 ml di latte
  • 300 ml di panna da montare
  • 200 gr di zucchero
  • 8 tuorli
  • 55 gr di farina
  • 1/2 bacca di vaniglia

Preparazione:

    • In una ciotola montate a neve le 4 uova con lo zucchero, in alternativa se avete l’impastatrice poi mettere gli ingredienti direttamente nella sua ciotola e montare per 10-15 minuti a velocità elevata fino ad ottenere un composto spumoso.
    • Una volta montato il composto, unite i tuorli e continuate a mescolare (nel caso dell’impastatrice montate per 5-6 minuti).
    • Unite quindi la farina e la fecola setacciate, amalgamando delicatamente con una spatola.
    • Prendete 2 teglie tonde da forno, imburratele, infarinatele e versate in ognuna metà del composto precedentemente preparato.
    • Cuocere in forno statico preriscaldato a 190° per 30 minuti.
    • Una volta cotti, sfornate i 2 pan di spagna e lasciateli raffreddare.
    • Prepariamo la crema pasticcera mettendo in un tegame il latte e la panna e riscaldare fino a sfiorare il bollore.
    • Mettete sul fuoco un altro tegame con i tuorli e lo zucchero e cuocete mescolando con un cucchiaio di legno, aggiungendo la farina e i semi della mezza bacca di vaniglia.
    • Una volta che il composto è diventato cremoso ed omogeneo, togliete dal fuoco e unite la panna e il latte, stemperando con una frusta.
    • Rimettete il tutto sul fuoco per far addensare la crema pasticcera.
    • Non appena la crema inizierà a “sbuffare”, spegnete il fuoco e versate la crema in una teglia bassa e larga.
    • Ricoprite la crema con della pellicola trasparente che deve toccarne la superficie e fatela freddare.
    • Montate la panna ben fredda con uno sbattitore e unitela alla crema quando si sarà raffreddata completamente.
    • Riprendete i 2 cerchi di pan di spagna ed eliminate da entrambi la parte scura.
    • Con un coltello dalla lama lunga e liscia dividetelo in 3 cerchi di uguale spessore.
    • Tagliate l’altro disco a fette dello spessore di circa 1 cm, che poi taglierete in 3 striscioline ognuno, da cui ricaverete dei cubetti che vi occorreranno per la copertura della torta.
    • Per comporre bene la torta vi consigliamo di usare un cerchio regolabile di acciaio, se non lo avete potreste farlo con del cartoncino.
    • Disponete nel cerchio il primo disco di pan di spagna, ricopritelo con un velo di panna montata e sopra uno strato di crema pasticcera, quindi poggiatevi sopra il secondo disco di pan di spagna che coprirete di panna e crema pasticcera e poggiate sopra il terzo disco di pan di spagna.
    • Togliete il cerchio esterno con cui vi siete aiutate nella composizione della torta e ricoprite tutta la torta con la crema avanzata.
    • Adesso prendete i cubetti di pan di spagna e divertitevi a ricoprire tutta la torta, facendoli aderire bene sulla crema.
    • Mettete la torta mimosa in frigorifero possibilmente coperta sotto una campana di plaxyglass o vetro, che aiuterà la torta a non seccarsi troppo.
    • Prima di servire potreste anche guarnirla con delle fragole o dei frutti di bosco oppure con un topping al cioccolato o al gusto che preferite.