Il 9 e 10 giugno Milano aprirà le sue porte a Surreal Worlds il 1° Festival di Arti Visive e Performative dedicato ad artisti di ispirazione surrealista

surreal worldsNasce il 1° Festival di Arti Visive e Performative dedicato a sette artisti di ispirazione surrealista italiani e stranieri, come Barbara Rosenberg, Roberto Ferdani, Marta Mezynska, AnFer, Max Parazzini, Martina Zena, Viola Gasparotti. L’appuntamento è per questo weekend 9 e 10 giugno dalle 17 alle 23 allo Spazio Ex Fornace di Milano (MM Porta Genova) in Alzaia Naviglio Pavese 16, Darsena. Il nome viene dalla colonna sonora dell’evento, il nuovo disco Surreal worlds del performer/compositore Emanuele Scataglini.
Il Festival, organizzato dall’Associazione Equinozio, con il contributo di Fondazione Cariplo, Consolato della Repubblica di Polonia ed il patrocinio di Città Metropolitana di Milano, aprirà gratuitamente le sue porte sabato 9 giugno con un vernissage di presentazione a partire dalle ore 18.30, durante il quale si alterneranno perfomance teatrali, musicali, di danza, videoart, bodypainting. La sensazione? Entrare in una visione surrealista dell’Europa contemporanea lasciando fuori i rumori della città. L’intento è quello di abbattere i muri tra le differenti espressioni artistiche europee per coinvolgere i cittadini in una fruizione alternativa e totalmente immersiva dell’arte. L’arte stessa può creare e rinsaldare legami tra Paesi e persone, che attraverso i linguaggio dell’immaginario e della bellezza possono ritrovare la propria identità e avvertire un profondo senso di connessione gli uni con gli altri, in un’ottica totalmente europea. L’ingresso alla mostra è libero e sabato 9 giugno alle 17 sarà offerto un aperitivo “surrealista” con la presenza di un personaggio a sorpresa.