Sotto copertura 2 – La cattura di Zagaria, la fiction Rai che racconta il lavoro fatto dalla Polizia per catturare Michele Zagaria, boss dei Casalesi. Ecco il racconto e alcuni video della nostra Francesca Mura, presente alla conferenza stampa di presentazione

sotto coperturaSi è tenuta l’11 ottobre alla Casa del Cinema di Roma, la conferenza stampa di presentazione di Sotto Copertura 2 – La cattura di Zagaria, la seconda stagione della fiction co-prodotta da Rai Fiction e da Lux Vide, che si ispira al lavoro fatto dalla squadra della Polizia guidata da Vittorio Pisani, che sei anni fa catturò Michele Zagaria.

Le vicende ripartono poco dopo i festeggiamenti della squadra di Romano per la cattura di Antonio Iovine (Guido Caprino), che invece di prendersi un momento di respiro si vede assegnare la ricerca di Zagaria. Le indagini li porteranno alla scoperta di prove che il boss è in realtà molto più vicino di quanto si creda. Infatti è nascosto in un bunker, sotto un appartamento di Casapesenna, suo paese natale, da cui controlla e gestisce tutte le sue attività, coperto dalla padrona di casa, la casalinga Claudia Ventriglia (Bianca Guaccero), sposata con Domenico (Francesco Colella) e madre di Giulia (Marcella Spina) e Benedetta, che consapevole di chi sta nascondendo, è tormentata da dubbi e paura.

Tante le novità che aspettano gli appassionati di Sotto Copertura, dall’ingresso nella vecchia squadra di Romano di due nuovi personaggi: il Vicequestore di Vicenza Francesco Visentin (Matteo Martari) e Laura Riccio (Giulia Fiume), agente scelto specializzata in sistemi informatici e metodi di spionaggio elettronico. Cosa che creerà un po’ di scompiglio. Inoltre si passerà dalle 2 puntate della prima stagione a ben 8 episodi in quattro prime serate. Format ampliato per raccontare meglio il delicatissimo lavoro svolto dalla polizia e i retroscena che ci sono stati dietro la cattura di Zagaria.

Novità anche tecniche per dare più realismo alla storia: infatti sono state utilizzate tante immagini “spiate” con telecamere nascoste in occhiali, bottoni di camicia, pali della luce e il montaggio innovativo e visionario di Alessio Doglione, ha poi fatto il resto per completare un linguaggio visivo nuovo, avvincente, estremamente realistico, sorprendente e spettacolare, per veicolare al pubblico l’importantissimo messaggio, come ha affermato durante la conferenza stampa Luca Bernabei, che “il male non paga”!

Ovviamente non mancheranno i colpi di scena come il fatto che Romano si troverà ad affrontare accuse di favoreggiamento alla camorra. Ma non voglio rovinarvi la sorpresa e vi do appuntamento stasera alle 21.25 su Rai1 e nel frattempo si lascio ad un assaggio della conferenza stampa e alla mini intervista fatta alla bellissima attrice pugliese, Bianca Guaccero.