A Roma il 3 e 4 ottobre scorsi si è tenuto SKING, il 1° campionato nazionale di dermopigmentazione, che unisce in un unico evento sfida e formazione!

skingRieccomi qui care amiche a parlavi di beauty e in particolare di trucco permanente o dermopigmentazione. Infatti sono stata ospite allo Sheraton Hotel Parco de’ Medici della manifestazione SKING, primo campionato italiano di dermopigmentazione svoltosi il 3 e 4 ottobre e nato dall’idea di due pionieri del settore: Ennio Orsini e Toni Belfatto.

SKING, nasce dall’unione delle parole inglesi SKIN (pelle) e KING (Re, che nelle carte rappresenta quella di valore maggiore) e per la prima volta in Italia, a Roma, ha messo di fronte ben 120 professionisti del settore provenienti da tutta Italia, per decretare i migliori nelle due tecniche maggiormente utilizzate in questo campo: la tecnica tradizionale con le apparecchiature elettromeccaniche e la tecnica manuale attraverso il microblading. Fattore distintivo di SKING rispetto agli altri campionati è che è stata prevista la premiazione di due distinte categorie:

  • i Talenti, ovvero operatori che attualmente esercitano l’attività nei propri centri;
  • i Master, professionisti che non solo esercitano l’attività, ma la insegnano anche.

E a proposito di Master, Ennio Orsini & Toni Belfatto, oltre ad aver ideato SKING, sono i fondatori dell’omonima Accademia Orsini & Belfatto, nata dall’unione di due professionalità consolidate e affermate con uno spirito pionieristico nell’ambito della dermopigmentazione.

Con dermopigmentazione intendiamo tutto il mondo del trucco permanente, tatuaggio artistico, dermopigmentazione para-medicale e dell’ultimo nato, l’universo della Tricopigmentazione®, in cui la stessa O&B detiene i brevetti mondiali e i diritti sul marchio.

Questa edizione ha avuto in particolare un focus sulla dermopigmentazione del sopracciglio, Eyebrow Edition, in cui i partecipanti, Master e Talent, hanno mostrato i propri lavori alla presenza di una giuria internazionale.

Curiosa come al solito ho cercato di avere delle informazioni in più direttamente dai due ideatori della manifestazione: Toni Belfatto ed Ennio Orsini. Il primo mi ha raccontato del suo percorso personale, motivato da passione e continua ricerca della bellezza con un obiettivo che va anche oltre il punto di vista estetico. Infatti, la disciplina della dermopigmentazione para-medica è utilizzata anche per la correzione di cicatrici e, ultimo progetto nato da poco, la Tricopigmentazione®, è ad esempio uno dei servizi più richiesti per intervenire sulla calvizie.

Ennio Orsini mi ha raccontato, invece, che per intraprendere questo tipo di percorso professionale, a cui tutti hanno accesso, occorre una formazione completa di abilitazione regionale e una specializzazione presso le Accademie, che permettono il perfezionamento delle tecniche acquisite e lo studio delle nuove tecniche. Per chi volesse approfondire il percorso professionale tutte le informazioni si possono trovare sul sito www. ennioorsini.com/i-miei-corsi/.