Omaggio a Laura Antonelli con la proiezione del docufilm “Senza Malizia – Laura Antonelli, la diva malinconica” giovedì 16 marzo alle 19.00 presso l’Institut français in Via Francesco Crispi 86 a Napoli

senza malizia Laura AntonelliA cinquant’anni dall’uscita del film «Malizia», Bernard Bédarida e Nello Correale rendono omaggio a Laura Antonelli con un documentario prodotto da Tipota Movie Company in collaborazione con Rai Documentari: “Senza Malizia – Laura Antonelli, la diva malinconica”.

Un ritratto delle diverse sfaccettature dell’attrice, dagli inizi della sua vita, alla sua scomparsa, a Ladispoli, il 22 giugno 2015, ed è arricchito dalle testimonianze di molte personalità del mondo del cinema che hanno recitato con lei, tra cui Jean-Paul Belmondo – nella sua ultima e toccante intervista – Giancarlo Giannini, Michele Placido, Claudia Gerini e Daniela Poggi, e dagli aneddoti raccontati dai pochi amici: Marco Risi, Francesca D’Aloja, Ivan Pavicevac e Simone Cristicchi.

Prima di diventare la diva che molti conoscono, Laura Antonelli ha vissuto un’infanzia «disperata e infelice», come lei stessa la definiva. Era nata da una famiglia di esuli istriani e aveva conosciuto la dura condizione di profuga, prima a Venezia poi a Napoli. Dopo essere diventata insegnante di educazione fisica, si trasferì a Roma, dove intraprese la carriera di attrice recitando nei primi Carosello e lavorando nei fotoromanzi.