Scegliere il fondotinta giusto

Scegliere il fondotinta giusto

Mia cara, iniziamo il nuovo anno con una serie di appuntamenti con il make up!

Quello di cui ti parlerò, in questo e nei prossimi post, è l’insieme degli errori nei quali con più facilità si incappa ma che sono altrettanto semplici da evitare con qualche piccolo accorgimento.

Sei pronta? Iniziamo con il fondotinta!

Come scegliere il colore?

Una delle cose a cui prestare maggiore attenzione quando si sceglie un fondotinta è la colorazione e tra gli errori più comuni c’è quello di optare per una tonalità più scura rispetto alla propria carnagione per ottenere un effetto “abbronzatura” o una tonalità più chiara per un effetto “pelle di porcellana”.

Fondotinta colore

Così facendo però sarà evidente la differenza di colorazione tra viso e collo e l’ effetto globale sarà molto innaturale.

La regola da rispettare è quindi quella di individuare la tonalità esattamente corrispondente al colore della tua carnagione ed eventualmente giocare con terra e illuminante per scolpire il viso e ottenere l’effetto desiderato.

Altro aspetto da tenere particolarmente in considerazione è il sottotono del tuo viso che può essere più tendente al giallo o più tendente al rosa, per esaltare il colorito naturale ed evitare che appaia grigio e spento, nel primo caso ti consiglio di scegliere una tonalità di fondotinta più calda e nel secondo una colorazione più fredda.

La zona ideale per controllare se la tonalità di fondotinta che hai scelto è quella giusta non è né quella del polso né quella del dorso della mano bensì la mandibola, è solo su questa area infatti che potrai verificare se il fondotinta si accorda perfettamente sia con il colorito del viso che con quello del collo senza creare antiestetici stacchi di colore.

Prenditi il tuo tempo nella scelta, in profumeria applicane un pochino da sola o con l’aiuto di un make up artist, poi esci e dopo un po’ osservati alla luce naturale per verificare che il fondotinta che hai indossato sia effettivamente adatto a te e che con il passare del tempo non si sia ossidato cambiando colore.

Come scegliere la consistenza?

La tua pelle è secca, normale o mista? Hai bisogno di una coprenza leggera oppure un po’ più alta per mimetizzare le imperfezioni? Ecco altre domande a cui dovrai rispondere per poter individuare il fondotinta perfetto per te.

Consistenza

Il fondotinta fluido tra le diverse tipologie in commercio è sicuramente quella più versatile. A seconda della specifica formulazione infatti può avere una texture molto leggera e stratificabile oppure più corposa e coprente, può contenere agenti idratanti oppure sebo regolatori rispondendo perfettamente alle esigenze della maggior parte delle donne.

Il fondotinta compatto è in genere più indicato per pelli particolarmente problematiche, caratterizzate da imperfezioni o discromie da correggere. La variante in crema, molto coprente, va bene per una pelle tendente al secco mentre la versione in polvere è particolarmente indicata per le pelli grasse perché assorbendo il sebo in eccesso garantisce un effetto mat.

Il fondotinta minerale, che si presenta nella maggio parte dei casi sotto forma di polvere libera, è particolarmente indicato per le donne con una pelle molto delicata e sensibile e per quelle con tendenza acneica perché generalmente la sua formulazione contiene solo sostanze naturali ed è privo di siliconi, talco, conservanti e altri additivi. In più questa tipologia di fondotinta è perfetta anche per le ragazze più giovani che non avendo molte imperfezioni desiderano semplicemente uniformare il colorito con un effetto super naturale.

Mia cara ora tocca a te, non ti resta che sperimentare e testare i diversi prodotti alla ricerca del tuo fondotinta perfetto!