Dal 10 al 14 maggio il maestro Pier Francesco Pingitore porta la storia d’Italia al Salone Margherita con “Scacco al Duce”, da lui scritto e diretto con uno strepitoso Luca Biagini nei panni di Benito Mussolini

Abituati a collegare l’opera di Pier Francesco Pingitore alla comicità e alla leggerezza, può risultare strano pensare che la trilogia, basata su fatti storici, a cui appartiene “Scacco al Duce” sia stata ideata dalla stessa mente geniale. Eppure è proprio così e dopo lo straordinario successo di pubblico e di critica ottenuto nelle precedenti rappresentazioni a Campo Imperatore,  e acquistato dai canali Rai, lo spettacolo è arrivato al Salone Margherita di Roma dove rimarrà in scena fino al 14 maggio.

Lo spettacolo si articola in due atti, in cui vengono portati in scena due momenti cruciali della vicenda umana e politica di Benito Mussolini: dalla prigionia a Campo Imperatore sul Gran Sasso finita grazie ad una rocambolesca azione dei paracadutisti tedeschi, all’ultima notte trascorsa insieme alla sua amante Clara Petacci.

Pingitore, coadiuvato da un superlativo cast di attori a partire da Luca Biagini nel ruolo di Benito Mussolini, Barbara Lo Gaglio (Claretta Petacci) e Sabrina Pellegrino (Edda Ciano), ci offre fatti noti della storia d’italia da un inedito punto di vista quello dell’uomo, cercando di ripercorrere la parabola che ha portato Mussolini dall’acclamazione popolare al fango nel giro di un ventennio. Infatti si parte dallo statista sconfitto, ma in cui è ancora viva la speranza di tornare alla guida del Paese e si arriva all’uomo rassegnato degli ultimi giorni, in cui prigioniero dei partigiani in attesa che il suo destino si compia, si trova a fronteggiare i “fantasmi” del suo passato. Momenti di estremamente drammatici in cui nell’animo di Mussolini si fa largo, mano a mano il terrore, non tanto della fine imminente, ma di quello che potrà essere il giudizio dei posteri.

Insomma uno spettacolo davvero coinvolgente, con punte di alta drammaticità, estremamente curato anche nel più piccolo dettaglio, dalle interpretazioni ai costumi e alla scenografia per cui un plauso particolare va senz’altro alla bravissima Graziella Pera.

Vademecum:

Dove: Salone Margherita, Via Due Macelli, 75 Roma

Tel: 06 -6791439

Quando: dal 10 al 14 maggio

Orario spettacoli: dal mercoledì al venerdì ore 21.00; Sabato e domenica  ore 16.30

www.salonemargherita. com