rinofiller o rinoplasticaUno dei campi in cui sicuramente ci sono stati i più grandi progressi è quello medico. Talmente rilevanti sono stati questi sviluppi che ora come ora si può intervenire su problemi di varia natura senza andare a danneggiare l’immagine e l’idea che si ha di sé e del proprio corpo. Ad oggi i canoni di bellezza sono cambiati e con l’aumento del desiderio di aver un corpo bello e quasi perfetto, in linea con le richieste di una società sempre più occidentalizzata, sono aumentate anche le pratiche di cura estetica e nuove formule cosmetiche sono state immesse sul mercato: sono cresciuti di conseguenza, anche le richieste e i numeri di interventi di chirurgia estetica e/o correttiva. Come ad esempio a Rhino Correct, che ora vede la possibilità di scegliere tra rinofiller e rinoplastica.

Tali pratiche però non si applicano più alla sola sfera femminile, ma volgono la loro attenzione, soprattutto in questi ultimi anni, anche agli uomini.

Dalle più recenti ricerche emerge che gli uomini si rivolgano sempre più spesso al chirurgo plastico; anche se comunque nel 2015 risultava ancora che circa l’80% del totale mondiale di interventi e/o trattamenti veniva effettuato sulle donne,
solo nel 2016, in tutto il mondo gli uomini che si sono rivolti alla chirurgia estetica sono stati 1.606.653 (15,4% del totale), invece 1.657.601 (12,5% del totale) sono stati gli uomini che hanno affrontato trattamenti di medicina estetica [ISAPS, International Society for Aesthetic Plastic Surgery, 2016].

Non solo, ma i dati dell’ISAPS hanno riportato che fra i trattamenti più richiesti da entrambi i sessi ci siano quelli di intervento di Rhino Correct (letteralmente correzione del naso).

Proprio per l’aumento di richieste per questo tipo di interventi, la medicina e la chirurgia hanno sempre più raffinato le tecniche di esecuzione e di approccio tenendo conto della parte emotiva oltre a quella prettamente esecutiva.

Questo lavoro a 360 gradi ha facilitato la precisione di intervento su questa delicata parte del corpo: appunto la Rhino Correct.

Come ci spiega il Dottor Andrea Spano, direttore scientifico e fondatore di the Clinic a Milano, nonché consulente chirurgico e Dirigente Medico di I Livello presso l’Istituto Nazionale Tumori: “Ogni paziente ha una visione soggettiva dell’estetica e ogni singola esigenza richiede un approccio diverso. Ilnaso non è un’entità a sé, ma parte di un’armonia che il resto del viso concorre a creare”.

È importante, pertanto, saper consigliare al meglio i pazienti e riuscire ad individuare l’intervento più adatto e specifico per ogni singola evenienza. La medicina, a questo scopo offre due diverse ma ugualmente importanti, pratiche; il rinofiller e la rinoplastica.

Queste due procedure però intervengono in modi diversi, ed è importante sapere in cosa consistano e soprattutto quali possano essere le migliori tecniche da utilizzare in ogni singolo caso.

Per fornire un quadro generale, come ci spiega il Dottor Spano, la rinoplastica è sicuramente la procedura più invasiva e quella che richiede un trattamento in sala operatoria, in quanto si va ad intervenire direttamente sulla struttura ossea e cartilaginea, correggendola o rimodellandola.

Si tratta quindi di una tecnica utilizzata in quei casi riguardanti problemi di salute (ad esempio problemi respiratori) o legati alla conformazione ossea. Non è comunque un trattamento lungo, assicura il Dottor Spano, e di solito i pazienti vengono dimessi già 24h dopo aver subito l’intervento.

La procedura del rinofiller, invece, a differenza del primo, è un intervento non invasivo, in quanto si tratta semplicemente di intervenire alla base del naso con piccole iniezioni di filler, una sostanza chimica come il Radiesse o l’acido ialuronico, che viene iniettata sotto l’epidermide.

È utilizzato nei casi in cui si vogliano correggere, nascondere o sistemare delle imperfezioni estetiche, pertanto non richiede nessun intervento chirurgico, e risolve quegli inestetismi (come le piccole deviazioni del dorso nasale) che spesso creano disagio e disturbo.

Qualora si decidesse comunque di sottoporsi al rinofiller o alla rinoplastica si deve tenere conto dell’importanza di rivolgersi ed affidarsi sempre ad uno specialista capace e competente, perché mai come ora con le nuove procedure e tecniche mediche l’approccio risolutivo è quanto mai favorevole. In qualsiasi caso, vanno richieste sempre le cure e le assistenze di una struttura e di un personale medico altamente specializzato.

By Beatrice Zanardo