L’apparizione di un enorme testa di coccodrillo questa mattina nella Piazza del Politecnico di Milano ha preannunciato l’uscita oggi nelle sale italiane di Rampage – Furia Animale, il nuovo disaster-movie Warner Bros. Noi lo abbiamo visto in anteprima ed ecco la nostra recensione!

rampageLe gigantesche fauci acuminate di Lizzie, il rettile geneticamente modificato tra i mostruosi protagonisti di Rampage – Furia Animale, hanno preannunciato l’arrivo oggi nelle sale italiane del nuovo disaster-movie distribuito da Warner Bros. La “mostruosa” installazione è apparsa stamattina nella Piazza del Politecnico di Milano, catalizzando immediatamente l’attenzione di passanti e studenti che ne hanno approfittato per scattare selfie e foto condivise poi sui vari social.

Protagonista della pellicola diretta da Brad Peyton è la star internazionale Dwayne Johnson nei panni dello schivo primatologo Davis Okoye che ha un fortissimo legame con George, un gorilla silverback straordinariamente intelligente di cui si occupa dalla nascita. A causa di un esperimento genetico, la gentile scimmia si trasforma in un’enorme creatura aggressiva, fortissima, intelligente, in continua evoluzione e… che ben presto si scopre non essere sola. Infatti altri animali, il lupo Ralph e il coccodrillo Lizzie, sono stati modificati nello stesso modo e, girando incontrastati per il Nord America, distruggono tutto ciò che incontrano sul loro cammino. Allora Okoye, deciso a riprendersi il suo vecchio amico George e ad impedire una catastrofe globale, si allea con uno screditato ingegnere genetico per trovare un modo che renda inoffensivi i mostruosi animali.

La sceneggiatura prende ispirazione da un videogame degli anni ’80, ma anziché partire dai 3 scienziati che, a causa dei loro scellerati esperimenti, si trasformano in animali giganteschi e furiosi; parte dagli animali che a causa delle continue manipolazioni dell’uomo sulla natura vengono trasformati in giganti mostruosi e distruttivi. Il ritmo è estremamente incalzante dal primo all’ultimo minuto, tanto da riuscire a sostenere anche la linearità di una narrazione che non presenta grandi scossoni né colpi di scena. Così facendo Peyton, riesce comunque a garantire l’intrattenimento, puntando i riflettori sui muscoli del mitico The Rock e gli scontri tra i titanici mostri, messi maggiormente in risalto dall’uso degli slow motion, che riescono ad evidenziare anche il pregevole lavoro di CGI fatto per realizzare le tre creature.

Tra gli altri interpreti ricordiamo Joe Manganiello, Jeffrey Dean Morgan, Naomie Harris, Malin Akerman e Jake Lacy, le cui interpretazioni vengono un po’ offuscate da quella di Johnson, perfettamente a suo agio nel ruolo. Un film che magari non brilla per originalità, ma da andare a vedere proprio per i 3 mostri, mostruosi senza mezze misure, che sono il vero ed unico fulcro della vicenda.

Rampage sarà nelle sale cinematografiche italiane dal 12 aprile 2018 distributo da Warner Bros. Pictures, società della Warner Bros. Entertainment.