In un tempo che sembra essersi fermato, sospeso tra incertezze e timori, nasce un progetto chiamato Racconto sospeso

Racconto Sospeso Monica Palese Scriviamo Insieme la Nostra StoriaCari lettori oggi voglio parlarvi di una iniziativa molto coinvolgente e stimolante nata dall’esigenza di mantenere ed alimentare le relazioni umane in questo periodo di grande solitudine e difficoltà: Racconto Sospeso.

L’isolamento forzato non ha spento soltanto gli animi privandoci della libertà di esprimerci così come eravamo abituati, ma ha anche interrotto tutte le attività artistiche, penalizzando soprattutto il teatro e il cinema. Se togliamo all’arte l’interazione e il confronto non restano che idee imbrigliate nella mente e un estenuante silenzio. Nasce così l’urgenza che ha spinto la nota attrice teatrale e cinematografica Monica Palese ad intraprendere un meraviglioso progetto che mira a coinvolgere l’intera comunità attraverso i social, ricordandoci che nonostante i vincoli del momento, sono molteplici i modi con cui possiamo trasferire il nostro pensiero e liberare la creatività.

Racconto Sospeso è la prova che per fermare la travolgente e viscerale onda chiamata comunicazione, ci vuole ben altro che una epidemia. Protagonisti di questo progetto sono la parola, il più potente mezzo di comunicazione di cui disponiamo e Voi, con le vostre idee e la vostra immaginazione. È tempo di ricominciare e come, lo decidiamo insieme.

Monica Palese è attrice, formatrice e cofondatrice insieme a Leonardo Pietrafesa della Compagnia teatrale “Abito in Scena”. Ha lavorato in produzioni teatrali insieme a Sergio Rubini e Michele Placido e la vedremo presto nell’ultimo film di Massimiliano Bruno “Ritorno al Crimine”, esilarante commedia, con Alessandro Gassman, Gianmarco Tognazzi, Marco Giallini e Carlo Buccirosso, sequel del film del 2019 “Non ci resta che il crimine”.

RACCONTO SOSPESO – IL PROGETTO

Ma capiamo meglio cos’è il progetto Racconto sospeso e come potervi partecipare. È semplicissimo, basta inviare testi di qualsiasi tema e tipologia alla e-mail: monicapalese@abitoinscena.com , questi verranno letti e recitati dalla stessa attrice Monica Palese, sul suo canale youtube che vi consiglio vivamente di visitare, così da poter ascoltare i racconti che già sono arrivati numerosi da ogni parte d’Italia. Questa è la misura di quanta energia e coinvolgimento ha suscitato questo progetto.

I racconti verranno poi messi insieme per blocchi grazie ad una scrittura connessa al Caviardage, metodo che consiste nel selezionare frammenti di testo da piccoli blocchi per poi lavorare alla creazione di un’unica storia contaminata e drammaturgicamente stimolante. I racconti sospesi diventano cosi la storia di ognuno di noi, dove il legame non è soltanto tra un racconto e l’altro ma anche e soprattutto tra un individuo e l’altro. Un viaggio creativo verso la terra di tutti, dove prima di chiunque altro, incontreremo noi stessi. A tal proposito, cari lettori, sono sicura che vi è già noto il potere liberatorio e terapeutico della scrittura, motivo per cui, il progetto Racconto Sospeso vi porterà anche benessere psico-fisico.

Pensate, le vostre parole e i vostri pensieri prenderanno forma e le vostre emozioni saranno spunto di riflessione per molti. Chiunque ha dentro di sé cose da raccontare, gridare, condividere e ora grazie al progetto Racconto Sospeso è possibile.

Forse avevamo proprio bisogno di essere stimolati ed incoraggiati ad intraprendere qualcosa di diverso dove la distanza e gli impedimenti fisici non sono un problema.

PERCHÉ PARTECIPARE AL PROGETTO

Sapete cosa c’è di meraviglioso in questo progetto? Avere il nostro momento, sentirci unici, vedere che ciò che pensiamo o scriviamo diventa parte di un tutt’uno con il mondo, senza nessun giudizio e nessun timore, soltanto noi e le nostre parole, che lasceranno una traccia indelebile che ci rappresenta. A volte può risultare difficile parlare del quotidiano e di noi stessi, ma questo progetto non vi pone limiti o vincoli di nessun tipo, tutto quello che pensate e scrivete è giusto, liberate i vostri pensieri perché sono sicura che sta già accadendo qualcosa…

Monica Palese ha dato la parola a tutti, cosa aspettiamo a prendercela? Io il mio racconto l’ho già timidamente inviato, ma voi siate più coraggiosi e non indugiate.

Ci incontriamo tra le storie, a presto.