Cerchi un primo di pesce gustoso e facile da preparare? Ecco dalla tradizione culinaria napoletana la ricetta originale della calamarata, così chiamata dai paccheri, usati per cucinarla, che ricordano la forma dei calamari tagliati a rondelle

Primi di pesce: dalla tradizione napoletana la ricetta della calamarataTipico della ricchissima tradizione culinaria napoletana, la Calamarata è un primo piatto a base di pomodorini pachino, calamari, aglio, prezzemolo e paccheri. Un primo piatto dal gusto inconfondibile che deve il suo nome sia ai calamari protagonisti della ricetta, che al tipo di pasta che viene utilizzato per realizzarlo, ovvero i paccheri che ricordano la forma dei calamari tagliati ad anelli. Anche se è un piatto tipicamente estivo, non manca mai sulla tavola delle feste come Natale, Capodanno e Pasqua.

Ma vediamo insieme la ricetta originale che prevede solo pochi ingredienti a cui se ne possono affiancare altri come le vongole, i frutti di mare o il ragù di pesce spada che negli anni hanno dato vita a tante gustose varianti

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di paccheri o mezzi paccheri
  • 600 gr di calamari
  • 300 gr di pomodorini ciliegini
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino fresco
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Procedimento

  • Pulisci i calamari eliminando occhi e osso, quindi lavali bene sotto l’acqua corrente e tagliali a rondelle delle stesse dimensioni della pasta.
  • Lava i pomodorini e tagliali a metà.
  • In una padella abbastanza capiente versa un filo d’olio e lo spicchio d’aglio sbucciato, quindi unisci gli anelli di calamari e cuoci per 5 minuti.
  • Sfuma con il vino bianco e aggiungi i pomodorini.
  • Sala e cuoci per almeno 20 minuti.
  • Nel frattempo metti a cuocere la pasta.
  • Quando la pasta sarà cotta scolala al dente e mettila nella padella con i calamari con qualche cucchiaio di acqua di cottura.
  • Manteca il tutto per qualche minuto, quindi condisci con un filo d’olio a crudo e abbondante prezzemolo e falla saltare per un paio di minuti per farla insaporire nel sugo.
  • Servi la calamarata ben calda guarnendo i piatti con prezzemolo tritato.