Oscar 2019 dominati dai film campioni d’incasso al botteghino. A sorpresa vince Green Book. Bohemian Rhapsody si aggiudica 4 statuette mentre ne vanno 3 per uno a Black Panther e Roma di Cuarón. Tra i premiati anche un pizzico di Made in Italy con Sara Pichelli creatrice di Miles Morales protagonista di Spider-Man: Un Nuovo Universo

Oscar 2019 tutti i premiatiQuesti Oscar 2019 sono stati davvero sorprendenti, con risultati che, almeno sulla carta, sembrano riconciliare le posizioni di pubblico e critica. Infatti tra i film premiati in questa 91esima edizioni ce ne sono molti che sono stati campioni d’incasso anche al box office. E tra le tante stelle che hanno brillato in questa magica notte c’è stato spazio anche per un pizzico di Made in Italy grazie a Sara Pichelli creatrice del personaggio di Mile Morales protagonista di Spider-Man: Un Nuovo Universo del regista Peter Ramsey, premiato nella categoria best animated film. Proprio il regista dal palco degli Oscar, ha espresso parole di gratitudine per la disegnatrice italiana.

Ma vediamo nel dettaglio tutti i premiati degli Oscar 2019:

  • Miglior film: “Green Book” di Peter Farrely
  • Miglior regia: Alfonso Cuarón per “Roma”
  • Miglior attore protagonista: Rami Malek in “Bohemian Rhapsody”
  • Miglior attrice protagonista: Olivia Colman in “La Favorita
  • Miglior attrice non protagonista: Regina King in “Se la strada potesse parlare
  • Miglior attore non protagonista: Mahershala Ali in “GreenBook”
  • Miglior film straniero: “Roma” di Alfonso Cuarón
  • Miglior sceneggiatura non originale: Spike Lee, Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott per “BlaKkKlansman”
  • Miglior sceneggiatura originale: Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly per il film “Green Book”
  • Miglior cortometraggio d’animazione: “Bao” di Domee Shi e Becky Neiman-Cobb
  • Miglior cortometraggio: “Skin” di Guy Nattiv e Jaime Ray Newman
  • Miglior cortometraggio documentario: “Period. End of sentence” di Rayka Zehtabchi e Melissa Berton
  • Miglior documentario: Elizabeth Chai Vesarhelyi e Jimmy Chin per “Free Solo”
  • Miglior trucco e acconciatura: Greg Cannon, Kate Biscoe e Paricia Dahaney-Le May per il film “Vice – L’uomo nell’ombra
  • Miglior costume: Ruth E. Carter per “Black Panther
  • Miglior montaggio sonoro: John Warhurst e Nina Hartstone per “Bohemian Rhapsody”
  • Miglior sonoro: Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali per “Bohemian Rhapsody”
  • Migliori effetti speciali: “First Il Primo Uomo
  • Miglior colonna sonora: Ludwing Goransson per “Black Panther”
  • Miglior canzone: “Shallow” di Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt per “A Star Is Born
  • Miglior montaggio: John Ottman per “Bohemian Rhapsody”
  • Miglior scenografia: Hannah Beachler e Bay Hard per “Black Panther”
  • Miglior fotografia: Alfonso Cuarón per “Roma”
  • Miglior film d’animazione: “Spiderman: un nuovo universo” di Peter Ramsey