A poco più di due anni dall’apertura la Latteria della Darsena rinnova il concept puntando sulla valorizzazione dei prodotti tipici freschi lattiero-caseari col tocco dello chef

latteria della darsenaMilano e la Puglia sono amici da anni ormai. Tantissimi pugliesi abitano da generazioni nella città meneghina e la vivono appieno. E Milano ama la Puglia e la omaggia ospitando ristoranti e negozi con specialità pugliesi aperti da locali ma anche da milanesi. Ecco, se amate la Puglia con i suoi profumi e sapori, se ancora non lo conoscete, segnatevi questo posto che di Puglia ha tanto, tantissimo: Latteria della Darsena (www.latteriadelladarsena.com).

Un bistrot dal concept appena rinnovato grazie all’intervento prezioso dell’agenzia di consulenza BrolloMisto nelle persone di Beatrice Brollo e Alessandra Zaco e dall’identità precisa: portare a Milano i veri prodotti lattiero-caseari freschi pugliesi. Tradizione autentica perché riprodotta dalle sapienti mani del mastro casaro Mario che nel Laboratorio della Latteria stessa, produce ogni giorno tutti i prodotti in vendita: dalla mozzarella di diversi formati e forme alla stracciatella e alla burrata.

Tutto realizzato alla maniera antica, come Mario ha imparato da suo padre sin da bambino. La sua passione viene quindi da lontano e giunge qui da noi a Milano con tutta la cura e la maestria di cui ne è capace.

Nella serata dell’8 febbraio, aperta alla stampa, Mario ci ha permesso di entrare nel suo Laboratorio e ci ha raccontato e trasmesso tutta la sua passione. Parola d’ordine: solo latte crudo.

All’interno del locale il Laboratorio occupa un piccolo spazio chiuso con vetrata a vista dove poter sbirciare le preparazioni di prodotti di nicchia che recuperano il patrimonio culinario della Puglia.

In tavola vengono proposti tutti i sapori originali e genuini pugliesi con abbinamenti interessanti, e talvolta anche audaci, suggeriti dallo chef Gigi Rana, pugliese ma cosmopolita di azione.

La Latteria della Darsena è caratterizzata da una sala ristorante dallo stile fresco e informale, circondata da dettagli che richiamano sempre la casa del vero proprietario: la Puglia.

Vi è venuta quella giusta acquolina?