Dal Festival di Cannes | Un Certain Regard arriva dal 24 agosto al cinema “Io sono tuo padre” di Mathieu Vadepied con Omar Sy nel ruolo di attore e produttore. Una distribuzione Altre Storie con Minerva Pictures. Scopri trama, trailer e recensione in anteprima

io sono tuo padre trama, trailer e recensione

“Io sono tuo padre” (c) Marie Clemence David

Io sono tuo padre” racconta la storia di un padre, il senegalese Bakary Diallo (Omar Sy), che si arruola nell’esercito francese. La scelta dell’uomo non è mossa dalla volontà di partecipare al conflitto, ma da quella di non volere abbandonare il figlio di soli diciassette anni, Thierno (Alassane Diong), reclutato contro la sua volontà. Padre e figlio, inviati al fronte, si ritroveranno a combattere nella colonia francese del Senegal. La pellicola, nelle sale dal 24 agosto, è diretto da Mathieu Vadepied, con Omar Sy e Jonas Bloquet. Il film drammatico è ambientato nel 1917, nel corso della Prima guerra mondiale e sull’atteggiamento dell’esercito francese di rapire i giovani dai villaggi per arruolarli e mandarli a combattere la Grande Guerra. Clicca QUI per guardare il trailer ufficiale in italiano.

Il conflitto metterà a dura prova il legame tra padre e figlio, soprattutto quando il tenente Chambreau (Jonas Bloquet) promuove il giovane Thierno a caporale. La decisione porterà il ragazzo non solo a emanciparsi come uomo, ma anche a prendere molto più a cuore la guerra. D’altro canto, però, la sua promozione creerà un conflitto con il padre, la cui unica preoccupazione è riportare suo figlio a casa sano e salvo.

Il film è diretto e manda il suo messaggio contro la guerra, il colonialismo, l’obbedienza cieca agli ordini, lo sfruttamento dei fratelli su altri fratelli, la retorica militare e politica.

By Gianluca Pacella