Inventario di un cuore in allarme l'ironico inno alla vota di Lorenzo MaroneIn questo periodo di virulento terrore sta uscendo prepotentemente l’ipocondriaco che è in ognuno di noi. Perché sono certa che tutti, almeno una volta, siamo andati su internet alla ricerca di una diagnosi che potesse confermare i sospetti sui nostri malesseri. Ma tranquilli, perché ad alleggerire la tensione ci ha pensato lo scrittore Lorenzo Marone che, nel suo ultimo libro, Inventario di un cuore in allarme, ha abbandonato il classico romanzo, sua comfort zone per eccellenza, per condividere con noi lettori le sue più intime ansie e fobie per invitarci ad affrontare le cose con la giusta leggerezza.

INVENTARIO DI UN CUORE IN ALLARME

Nel libro, infatti, Marone parla sì di malattie, paure e ansie, ma senza mai abbandonare quell’amabile tono ironico che da sempre contraddistingue la sua scrittura. Ci apre il suo cuore un po’ come farebbe un amico che ha bisogno di essere ascoltato, descrivendosi come ipocondriaco di professione. Un ipocondriaco, cioè, che consapevole delle sue fragilità ha imparato ad accettarle e a fingere che vada tutto bene per non pesare sulle persone che gli sono accanto. Anche perché, citando il libro stesso:

«Quel che vale per l’umanità, non vale per l’ipocondriaco. La prima chiara e lampante norma che costui deve seguire, un principio sul quale, bene o male, le varie forme di psicoterapia concordano, è questa: se vuoi mettere a tacere l’ossessione, non devi appoggiarti ad altri, non devi sviscerare le tue paure, non devi, diciamola tutta, rompere i coglioni di continuo a chi ti è accanto».

Si parte così insieme per un viaggio autoironico a tratti poetico, attraverso statistiche, aneddoti divertenti e riflessioni, alla ricerca, nelle discipline e pratiche più disparate, di una via di uscita alla paura: dalla psicologia alla religione, dai tarocchi all’astrologia, dalla medicina all’astronomia.

Uno stratagemma questo per spingerci a porci delle domande, a essere curiosi. Perché è senza dubbio la curiosità il vero motore della conoscenza. Così che, alla fine della lettura, anche se non avremo trovato la soluzione per liberarci dall’angoscia del vivere, sicuramente avremo imparato qualcosa di nuovo. Avremo riso tanto e di gusto, grazie ai divertenti aneddoti di cui Inventario di un cuore in allarme è infarcito, e forse avremo anche imparato che per poter vivere bene in una società che ci vuole perfetti, occorre accettare e convivere con le nostre fragilità. Continuando, nonostante la paura, a seminare nel nostro campo e cercando di affrontare il tutto con “toni più lievi”.

AVVERTENZE

Cercate di leggere Inventario di un cuore in allarme dove nessuno vi possa sentire, perché sentendovi ridere da soli finiranno per chiamare la NEURO DELIRI pensando che siete ammattiti. E poi, fate attenzione perché porta assuefazione! Una volta iniziata la lettura non riuscirete più a smettere. Le sue pagine sono peggio delle ciliegie: una ne tira dietro almeno altre dieci!!

E se non siete ancora “sazi” nel nostro Magico mondo della lettura troverete la video-recensione di Francesca Bochicchio con una piccola sorpresa di Lorenzo Marone in persona:

 

TITOLO: Inventario di un cuore in allarme

AUTORE: Lorenzo Marone

EDITORE: Einaudi (collana: Einaudi Stile Libero Big)

PAGINE: 296

PREZZO DI COPERTINA: 18 euro ( 15,30 euro su Amazon) disponibile anche in ebook a 9,99 euro