Parte ufficialmente oggi, 5 maggio, al Pala Alpitour di Torino, il tour italo-europeo del VOLO “Notte magica” – A tribute to the three tenors con 30 imperdibili appuntamenti

Il Volo (©_ANGELO_TRANI)

“Dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno…” recitava la poesia di Manzoni “Cinque maggio” dedicata a Garibaldi. Non stiamo parlando dell’“eroe dei due mondi” ma de Il VOLO che non a caso proprio oggi, 5 maggio, spiccano (scusate la presunta mancata concordanza ma del resto sono in tre e hanno un nome al singolare…) un altro volo. Questa volta si vola in Italia e poi in Europa per ritornare di nuovo Oltreoceano, dove si trovavano fino a poco fa.

Quindi, scusate anche l’ovvio gioco di parole, ma il VOLO non finisce mai di spiccare il volo, e di raggiungere vette sempre più alte. Vi basti sapere, infatti, che domani incontreranno persino il papa in udienza privata a cui consegneranno un disco fatto ad hoc con una loro interpretazione dell’“Ave Maria Madre Misericordia”. E che, entro fine anno, grazie a una collaborazione con la Caritas, regaleranno una giornata in musica a tutti i poveri di Roma. Insomma, volano alto, altissimo questi tre ragazzi poco più che ventenni: ormai da quando hanno “sbattuto le ali” per la prima volta nel 2009 al talent show canoro per bambini “Ti lascio una canzone”, dove si erano presentati singolarmente ma poi per un caso sono stati riuniti in un gruppo, il loro volo è stato subito di respiro internazionale. Sono stati, infatti, i primi artisti italiani ad aver firmato un contratto diretto con una major statunitense, la Geffen per mezzo di Jimmy Iovine, per due milioni di dollari.

Alla conferenza stampa di presentazione del tour europeo che si è tenuta ieri pomeriggio 4 maggio a Milano presso l’Hotel Chateau Monfort, Ferdinando Salzano ha voluto subito tracciare una precisa linea di demarcazione: «Vorrei sottolineare in maniera significativa quello che rappresenta il VOLO a livello internazionale. La parola ‘fenomeno’ comincia a stare stretta a questi ragazzi. Questo successo è ormai un successo solido, importante». Da lì sono partiti gli interventi dell’affollatissima platea e i botta e risposta di Gianluca, Ignazio e Piero.

Si è subito messo a fuoco quello che si andrà a vedere in questi concerti e cioè, secondo quanto ha spiegato il trio, un tributo ai tre tenori Carreras, Pavarotti e Domingo che vedrà alternare brani classi ad arie d’opera oltre alla versione sinfonica del successo sanremese “Grande Amore”. Placido Domingo continuerà, come ha già fatto nelle 15 date sold out appena terminate negli Stati Uniti, ad “accompagnare” questo percorso.

I ragazzi del VOLO spiegano che intento abbia la loro musica: far avvicinare ai teatri e alla lirica anche il pubblico più giovane. Nel loro imminente futuro c’è però spazio per un disco pop.

«A fine anno ci rinchiuderemo in studio a lavorare al nostro album – spiegano -. Sarà un album importante e speriamo possa essere il disco della conferma. Lavoreremo con Emilio Estefan per un progetto legato al mercato latino. Le canzoni spagnole stanno spopolando anche se, certo, non faremo Despacito (anche se saremmo in grado). Vogliamo dimostrare che siamo in grado di poter cantare anche pop. Pochi lo sanno e ci dispiace, crediamo sia arrivato il momento di dimostrarlo. Ma sarà sempre pop con l’impronta del VOLO».

Il VOLO racconta poi di essere alla ricerca di brani, molti già ricevuti dal loro amico Ermal Meta, e “rassicura” il pubblico in sala (scherzando): «Sappiamo che avete apprezzato molto il testo di Grande Amore. Da ora in poi cercheremo di trovare dei pezzi con bei testi».

Quante cose ancora che andrebbero riassunte del denso intervento del Volo, da risposte a domande sull’eventuale carriera da solista di qualche componente del gruppo – “Sarebbe una follia adesso. Dobbiamo dimostrare ancora tanto con il Volo… Però ulteriori esperienze potrebbero portare solo valore e prestigio al nostro progetto. Magari faremo come i Take That o gli One Direction…” (scherzano) – o su che cosa facciano “da ventenni” oltre alla musica. E qui la risposta ponderatissima: «Assaporiamo un calice di vino bianco con il pesce. Oppure andiamo ogni tanto in discoteca. Bisogna bere o ubriacarsi per aver vent’anni? Perché quello che facciamo è da vecchi? Perché bisogna etichettarla? Noi siamo alternativi, non vogliamo fare quello che fanno tutti. Non possiamo essere Fedez, noi siamo Il VOLO. E facciamo tutte le cazzate che i ventenni fanno».

Ecco, queste ultime battute riassumono quello che Il VOLO vuole essere: un’alternativa alla musica che viene normalmente fatta dai loro coetanei ma sempre con un’impronta pop e con tutto quello che di “normale” ha essere ventenni oggi.

Queste tutte le date (in Italia e in Europa) del tour a ora confermate:

  • il 3 maggio al Palasport G. Bolino di Roccaraso (DATA ZERO);
  • il 5 maggio al Pala Alpitour di Torino;
  • il 6 maggio alla Unipol Arena di Bologna;
  • il 9 maggio al Mediolanum Forum di Milano;
  • il 12 e il 13 maggio al Pala Lottomatica di Roma;
  • il 15 maggio al Pala Prometeo di Ancona;
  • il 17 maggio al Modigliani Forum di Livorno;
  • il 19 e il 20 maggio all’Arena di Verona;
  • il 23 maggio alla Royal Albert Hall di Londra;
  • l’1, il 3 e il 4 giugno al Teatro Antico di Taormina;
  • l’8 giugno all’MFCC di Malta;
  • il 10 giugno all’Arena Flegrea di Napoli;
  • il 15 giugno alla Mitsubishi Electric Halle di Dusseldorf;
  • il 16 giugno al Mehr! Theater di Amburgo;
  • il 18 giugno alla Crocus Hall di Mosca;
  • il 20 giugno a Kiev al Palatz Ukraini;
  • il 22 giugno a Odessa al Teatr Muzkomedii;
  • il 24 giugno a Madrid ai Jardines del Botanico;
  • il 26 giugno a Varsavia al Hala Torwar;
  • il 28 giugno a Vienna allo Stadthalle/Halle F;
  • il 30 giugno a Sofia al National Palace of Culture/Hall 1;
  • l’8 luglio in Piazza Grande a Palmanova – Ud;
  • il 9 luglio all’Anfiteatro Camerini di Piazzola Sul Brenta – Pd per il Postepay Sound Festival;
  • il 14 luglio alla Summer Arena di Soverato – Cz;
  • il 21 luglio in Piazza Napoleone a Lucca per il Lucca Summer Festival;
  • il 28 luglio alla Forte Arena di Pula – Ca.