Se hai amato “The Crown”, adorerai “Il nodo Windsor”, il romanzo giallo di S.J. Bennett, edito da Mondadori, che vede sua maestà la regina d’Inghilterra alle prese con un misterioso delitto (recensione)

Il nodo Windsor: il giallo con una detective d'eccezione, la regina ElisabettaIn attesa di una nuova stagione di “The Crown“, l’acclamata serie Netflix che ha fatto conoscere agli spettatori di tutto il mondo la storia della regina Elisabetta, ecco un giallo stile Agatha Christie che ce la propone nei panni di una detective alla Miss Marple: “Il nodo Windsor” della scrittrice inglese S.J. Bennett edito da Mondadori. Romanzo che da il via a una serie di libri gialli dedicati alla regina a cui la Bennet, appassionata oltre che esperta dei monarchi inglesi, ha deciso di far praticare la passione per le investigazioni insita nella sovrana fin da bambina.

SINOSSI

La storia è ambientata nel 2016 nel castello di Windsor, residenza preferita della regina, in cui fervono i preparativi per le celebrazioni del suo novantesimo compleanno. Ma l’atmosfera festosa viene ben presto turbata dalla scoperta del corpo senza vita del giovane pianista russo che, ospite a Windsor, ha deliziato gli ospiti la sera precedente allo sconvolgente ritrovamento. Come se non bastasse l’uomo è completamente nudo e appeso con la cintura della vestaglia in un armadio della sua camera.

Come nei migliori gialli le indagini della polizia si concentrano da subito sulla servitù, ma lo straordinario intuito della regina la porta a credere che in realtà stiano seguendo la pista sbagliata e che il colpevole dell’ignobile delitto vada cercato tra gli insospettabili. Così con l’aiuto della giovane e fedele assistente Rozie Oshodi, Sua Maestà inizia a indagare per far luce sull’intricata questione, raccogliendo con grande cura prove da consegnare a una persona che abbia l’autorità per risolvere il caso, senza che far scoprire che dietro la soluzione c’è stato il suo reale zampino.

RECENSIONE

Il risultato è un libro estremamente piacevole e appassionante, che scorre leggero e intrigante, pagina dopo pagina, come i fotogrammi di un film, grazie alle splendide descrizioni di situazioni e ambienti che la Bennet ci regala: accurate ma allo stesso tempo misurate, così da non appesantire la narrazione che scorre fluida e leggera fino all’ultima parola. Bellissima anche l’immagine che la scrittrice ci offre della sua Elisabetta II in questo ruolo alquanto inedito, ma che diventa assolutamente credibile se si pensa all’immenso bagaglio culturale costruito sul campo dalla Sovrana, profonda conoscitrice della politica contemporanea, della storia costituzionale e militare, del Commonwealth, nonché delle corse e di tanto altro ancora.

“Il nodo Windsor” riesce così a intrattenere il lettore, che fa davvero fatica a staccarsene fino alla soluzione del caso, a cui arriverà con un’incredibile voglia di leggere una nuova avventura in giallo di questa detective d’eccezione! Almeno questo è ciò che è successo a me, per cui lo consiglio assolutamente sia agli appassionati di gialli e delle vicende dei Windsor, sia a chi cerca un’appassionante lettura che lo faccia evadere per un po’ dalla routine quotidiana 😉

TITOLO: “Il nodo Windsor”
AUTRICE: S.J. Bennett
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 352
PREZZO DI COPERTINA: 18€ (17,10€ su Amazon)